rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Grim lascia la segreteria del Pd ma annuncia la candidatura alle Regionali

Elezioni Politiche, terremoto anche nel Pd locale. L’ormai ex segretaria regionale del Partito Democratico: «Segnale di responsabilità rispetto a quanto accaduto a livello nazione»

«Ho deciso di dimettermi dalla carica di segretario regionale del Pd Fvg». Antonella Grim smentisce le notizie apparse sulla stampa e rassegna le sue dimissioni «perché ritengo corretto farmi carico personalmente di un segnale di responsabilità rispetto a quanto accaduto a livello nazione. Lo stanno facendo altri colleghi a livello nazionale, come anche il segretario della Toscana nonostante la vittoria in collegio. Ieri non era il tempo di pensare alle mie dimissioni ma il tempo di dare delle valutazioni su quanto accaduto e poi era giusto ascoltare il segretario nazionale Matteo Renzi».

Tutti gli eletti del Fvg, dentro anche la presidente Serracchiani 

Antonella Grim con Matteo Renzi-2«Una decisione irrevocabile che ho preso oggi personalmente senza convocare caminetti e che domani comunicherò in segreteria regionale e poi formalizzerò venerdì in congresso - ha aggiunto Grim -. Condivido la volontà di convocare un congresso straordinario nazionale per capire quali politiche caratterizzino negli anni il partito democratico (anche in virtù di quanto sta accadendo in tutta Europa)». 

«Importante che il partito democratico faccia una riflessione - ha continuato l’ormai ex segretaria regionale Pd -. Devo dire che nell’ultimo mese, e ringrazio i candidati e volontari, si è avuta una rinnovata (forse tardiva) volontà di incontrare la gente e credo sia una delle cose che dovremo portare nella nostra cassettina degli attrezzi». 

Candidatura regionale

«Ho deciso di dimettermi anche perchè presenterò la mia candidatura per rappresentare la mia regione, per continuare il mio percorso iniziato come assessore ai servizi educativi al Comune di Trieste e credo sia anche un atto di correttezza (anche non richiesto dallo statuto) portare avanti una candidatura avendo l’incarico di segretaria - ha annunciato Antonella Grim -. Lascio un partito che ha vissuto grandi momenti come le elezioni europee, ma anche pesantissime sconfitte in alcuni comuni fino ad arrivare alle elezioni nazionali di questa domenica».

«Credo che il Partito Democratico abbia avuto una gestione di rappresentanza di tutte le componenti del partito, per non parlare dell’alleanza di centro sinistra con il quale abbiamo governato la Regione. - ha sottolineato Grim -. Credo che il Friuli Venezia Giulia debba continuare con questa gestione unitaria, che magari ha degli elementi di criticità perché rende i percorsi più lenti per la necessaria condivisione».

«Credo che Sergio Bolzonello ha già cominciato un percorso sotto traccia per riannodare il rapporto con la gente e credo che ci sia la possibilità di rendere nuovamente credibile il nostro messaggio in Friuli Venezia Giulia», ha commentato Grim.

Bolzonello: «Politica che sa unire, basta diktat e lanciafiamme»

Impegno politico

«Mi sento di ringraziare i colleghi che mi hanno accompagnato in questo percorso e i segretari provinciali che mi hanno sempre sostenuto o dato stimoli - ha concludo Antonella Grim -. Il mio impegno politico continua: sono sempre consigliere comunale di opposizione e darò tutto il mio contributo per poi decidere le modalità delle attività congressuali di primavera».

«Io non sono attaccata alla poltrona, ho iniziato perché davvero credo in questo partito - ha detto in ultimo Antonella Grim -. La richiesta di dimissioni è stato un po’ il leitmotiv del mio incarico».

Antonella Grim-2



 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grim lascia la segreteria del Pd ma annuncia la candidatura alle Regionali

UdineToday è in caricamento