menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Coppola

Paolo Coppola

Agenda Digitale, Paolo Coppola è il presidente del tavolo nazionale

Il deputato friulano lavorerà per migliorare il gap che divide l'Italia dagli altri paesi europei sul tema della digitalizzazione. Al centro, fisco digitale, scuola e sanitario elettronico

Paolo Coppola, membro della commissione trasporti e telecomunicazione della Camera di Deputati, è il presidente del tavolo permanente per l’innovazione e l’agenda digitale. Lo annuncia lo stesso parlamentare del Pd friulano precisando che il Tavolo è stato istituito all’interno della presidenza del Consiglio dei ministri con un decreto approvato il 23 settembre.

Ringrazio il ministro Maria Anna Madia per la fiducia e mi impegno a lavorare da subito per cercare di colmare il gap che divide l’Italia dagli altri Paesi dell’Ue sul fronte della digitalizzazione del Paese che si traduce in una grande semplificazione della vita per imprese e cittadini”. Al Tavolo siederanno altri 12 esperti ai quali non spetterà alcun compenso o emolumento aggiuntivo né gettoni di presenza o indennità né rimborsi spesa.

“Dobbiamo assicurarci che i numerosi progetti iniziati in questi ultimi anni – aggiunge Coppola - vengano portati a termine bene e velocemente. Penso all'anagrafe unica, che porterà risparmi e certezza del dato residenziale, alla fattura elettronica che permetterà un vero controllo sulla spesa pubblica, all'identità digitale che consentirà a tutti i cittadini di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione in modo semplice e univoco”. 

Coppola chiede la collaborazione di tutti i componenti del Tavolo e dei funzionario del ministero. “Abbiamo molto lavoro da fare e dobbiamo farlo velocemente. Ci riusciremo se saremmo capaci di remare tutti nella stessa direzione. Nella Pubblica Amministrazione ci sono tante intelligenze e competenze che intendo valorizzare perché saranno determinanti per vincere questa sfida”. Secondo il deputato occorre accelerare sul fisco digitale, con la dichiarazione precompilata, sul fascicolo sanitario elettronico, sulla scuola che deve fornire le competenze necessarie alla società della conoscenza, sulle start-up innovative. “Entro 18-24 mesi vorrei che avessimo finalmente una Pubblica Amministrazione totalmente digitale, che mette il cittadino al centro, che rivoluziona i suoi servizi online per renderli più semplici e intuitivi. La lotta alla burocrazia passa per la digitalizzazione del Paese e noi siamo pronti a portarla avanti fino in fondo”, conclude l’on. Coppola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento