Politica

«Alla faccia del "tutti uniti", dalla Lega operazione falsità»

Franco Iacop, Debora Serracchiani e Diego Moretti puntano il dito contro le lamentele degli esponenti leghisti regionali dopo i contributi stanziati dal Governo per i Comuni

Franco Iacop

«Una vera e propria ‘operazione falsità’ è stata lanciata da Matteo Salvini, gli amministratori leghisti del Friuli Venezia Giulia si accodano agli ordini e attaccano ancora il Governo, alla faccia dello ‘stiamo uniti’. Da Roma arrivano circa 6 milioni e questo sa fare la Lega: lamentarsi, criticare e raccontare bugie. I soldi stanziati dal Governo sono un primo segnale, extra, da destinare per un aiuto urgente a fare la spesa a chi è in estrema difficoltà, non si dividono per tutti gli abitanti, compreso chi non ha bisogno. E si aggiungono ai servizi erogati già dai Comuni». Lo affermano l’onorevole Debora Serracchiani e i consiglieri regionali Franco Iacop e Diego Moretti.

«Con quei soldi – spiegano gli esponenti dem – si possono dare borse della spesa con alimentari alle famiglie più in difficoltà. Le persone raggiunte dai servizi sociali in regione sono circa 70mila e per loro si tratta di un aiuto concreto in più, non spiccioli. Allora assessori regionali e sindaci della Lega dovrebbero pensare a come usare al meglio queste risorse aggiuntive e invece perdono tempo a lamentarsi. E – aggiungono i democratici – si guardano bene dal chiedere che cosa ha fatto la Regione autonoma, competente sugli Enti locali, per i nostri comuni e le nostre famiglie. Se servono altre risorse per chi ha bisogno estremo, allora la Giunta Fedriga integri». Serracchiani, Iacop e Moretti concludono chiedendo che «i leghisti regionali si sforzino di collaborare davvero con il Governo anziché cercare continuamente scuse per polemizzare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Alla faccia del "tutti uniti", dalla Lega operazione falsità»

UdineToday è in caricamento