Fase 2: Fontanini e Venanzi dicono no, per Serracchiani "rassicurazione corretta"

Le prime reazioni della classe politica regionale alla conferenza stampa del presidente del Consiglio

Disapprovazione, in chiave differente, da parte del sindaco Pietro Fontanini e del capogruppo del Pd in Consiglio comunale Alessandro Venanzi, approvazione da parte della deputata Debora Serracchiani. Sono queste le prime reazioni a quanto esternato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte ieri sera

Fontanini

«Conte e il suo Governo PD-5Stelle, attacca il primo cittadino, non aiutano la ripartenza. Hanno spostato l’apertura di bar, ristoranti, parrucchieri, barbieri ed estetiste al primo giugno. Penso sia un grave errore tenere chiuse ancora troppe attività economiche. Sono preoccupato per Udine e per i suoi commercianti. Permane la sofferenza di troppi lavoratori e imprenditori». 

Venanzi

«Mi dispiace, ma non sono d’accordo, non questa volta – spiega Venanzi –. Sono una persona leale, dico in maniera sincera quello che penso. Perdonatemi ma mi aspettavo di più da un comitato scientifico: un piano, una strategia, una differenziazione per zone e settori. Dovevano dirci solo come ripartire e a quali condizioni. Al Paese serve fiducia e liquidità. Ce la meritiamo, se la merita la nostra gente!».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Serracchiani

«Non proclami di vittoria, non drammatizzazioni fuori luogo: da Conte è venuta una rassicurazione corretta e un appello alla ragionevolezza e alla disciplina degli italiani – precisa Serracchiani –. Sia pur con le inevitabili incertezze di chi cammina in un territorio ignoto, questo Governo sta affrontando difficoltà enormi: sostenere questa ripresa è un dovere nazionale, anche da chi è opposizione e da tutti i soggetti istituzionali. Alle misure economiche già prese se ne aggiungeranno altre più puntuali ed energiche, cui il Pd sta già lavorando e per le quali siamo in ascolto delle categorie».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Udinese-Parma 3:2 | Le pagelle: Pereyra il migliore, Nicolas fuori fase

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento