rotate-mobile
Politica Via Cividale / Via Cividale

Il Pd: «Alla Caserma Cavarzerani nessun centro di accoglienza permanente»

I deputati Brandolin e Coppola smentiscono un'eventuale trasformazione della struttura. L'unico centro permanente in regione rimarrà il CARA di Gradisca

«Smentiamo in maniera categorica la trasformazione della Caserma Cavarzerani in centro di accoglienza permanente».  Ad affermarlo, con una nota congiunta, sono i deputati Brandolin e Coppola del Partito Democratico. L’unico centro permanente in regione rimarrà il "Cara" di Gradisca, e non esiste da parte del Governo la volontà di duplicare le strutture.

L’On. Brandolin, vicepresidente della “commissione Schengen” - commissione bicamerale di controllo e vigilanza in materia di immigrazione - ha verificato attentamente il contenuto del piano del Governo e conferma che la struttura di via Cividale compare nel documento solamente come struttura già esistente e già impegnata nell’accoglienza. Gli unici interventi previsti da qui alle prossime settimane saranno l’eliminazione delle attuali tende ed una loro sostituzione con dei moduli prefabbricati, in vista dell’arrivo della stagione invernale.


Concludono i deputati: «La città di Udine sta dando molto ed ha tanto da insegnare in termini di accoglienza e gestione “umana” degli arrivi. Vanno create le condizioni per rispondere meglio alle emergenze future, che non vanno escluse, ma la struttura non sarà permanente e soprattutto nessuna decisione sarà presa senza un coinvolgimento attivo dell’Amministrazione Comunale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd: «Alla Caserma Cavarzerani nessun centro di accoglienza permanente»

UdineToday è in caricamento