menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Udin&Jazz: "Da Velliscig un mero ricatto. Assurdo parlare di fascismo"

Il commento del deputato di Forza Italia, Roberto Novelli, in risposta alla presa di posizione del presidente di Euritmica appoggiata dall'ex primo cittadino di Udine, Furio Honsell

“Un ricatto vero e proprio nei confronti di chi ha legittimamente vinto le elezioni comunali e che ha, quindi, il diritto di scegliere liberamente la sua squadra”. Così il deputato di Forza Italia Roberto Novelli commenta le dichiarazioni del presidente di Euritmica Giancarlo Velliscig, avvallate oggi anche dall’ex primo cittadino Honsell, sul trasferimento della manifestazione Udine&jazz.

“La posizione di Velliscig è deprimente – rileva Novelli – ancora una volta una certa sinistra agita lo spettro del fascismo strisciante e pericoloso che, entrando nelle Istituzioni, brutalizzerebbe (a loro dire) la democrazia, se non addirittura la libertà di espressione. E lo fa evocando anche epurazioni di triste memoria”. “Personalmente ritengo si tratti di un atteggiamento vergognoso e del tutto irrispettoso verso chi ha esercitato in maniera del tutto lecita il diritto di voto che la Costituzione antifascista italiana prevede. Ma a questi personaggi se il voto è orientato verso destra Roberto Novelli-2non va bene e diventa quasi antidemocratico. Velliscig sembra quasi il bambino permaloso che decide di andarsene dal campo di gioco con il pallone, perché i giocatori non gli piacciono più”.

“Cari Signori intellettuali di sinistra che vi rifiutate di uscire da quello schema mentale per cui solo voi siete quelli buoni e sensibili alla cultura – prosegue l’esponente di Forza Italia – piaccia o meno il mondo va così e la democrazia con il voto si è espressa in maniera chiara. Se questo è per voi un motivo valido per andarvene, fate pure”. “Se il presidente di Euritmica vuole – conclude Novelli – possiamo fare un elenco di valide associazioni culturali che non appartengono la monopolio della sinistra e che in questi anni si sono sentite escluse e bistrattate dalle amministrazioni di sinistra. Non mi pare, però, di aver sentito dire che lo stalinismo fosse alle porte…”

Niente più jazz, Velliscig rilancia: «Fascisti nelle istituzioni»

Udin&Jazz lascia dopo 28 anni. Ecco perchè

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Scontro sulla Napoleonica, distrutta un'automobile

  • Salute

    Ora a Udine ci si cura dai malanni facendo l'orto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento