menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Amga-Hera, Ioan: "E' scaduto il tempo della riservatezza"

I consiglieri comunali dell'opposizione annunciano la richiesta di accesso agli atti, per conoscere lo stato a cui erano giunte le trattative nell'ambito del gruppo di lavoro costituito in base alla lettera d'intenti e di cui facevano parte i consiglieri dimissionari della società

“Finalmente si potrà fare chiarezza sui reali motivi che hanno condotto alle clamorose dimissioni del Presidente dell'Amga Spa e di altri tre consiglieri d'amministrazione: infatti la delibera della giunta Honsell con cui è stata approvata la lettera d'intenti con Hera Spa finalizzata a definire un progetto di aggregazione con Amga Spa porta la data del 4 settembre 2013 e gli effetti del patto di riservatezza ed esclusività nella trattativa prevedevano appunto un termine di 120 giorni, tempo scaduto”, premette il leader del centrodestra in Consiglio Comunale, Adriano Ioan.

ACCESSO AGLI ATTI. Ora, i consiglieri comunali del centrodestra sottoscrivendo un unico accesso agli atti in base alla normativa vigente potranno conoscere lo stato a cui erano giunte le trattative nell'ambito del gruppo di lavoro - costituito proprio ai sensi della lettera d'intenti - di cui facevano parte anche i consiglieri dimissionari. “Si potrà capire così finalmente – spiega Ioan - quali erano i termini del progetto di aggregazione e comprendere le ragioni alla base dello strappo tra chi aveva la responsabilità amministrativa di concludere e successivamente approvare la negoziazione, cioè il cda di Amga Spa, e la parte rappresentata dal sindaco Honsell interessata unicamente a portare a termine un disegno di esclusiva valenza politica”.

La conoscenza degli atti consentirà alla minoranza di ipotizzare anche i futuri assetti dell'ex municipalizzata di via Cotonificio: infatti nelle linee d'indirizzo ai fini della nomina e designazione dei rappresentanti del comune presso enti, aziende, società, ecc approvata dal consiglio comunale nel giugno del 2013, si prevede tra le esperienze richieste ai candidati: “ aver già assunto in precedenza o avere in corso di svolgimento incarichi di rilievo in società con complessità di gestione pari o superiori all'organismo dove deve essere fatta la nomina”.

MANCATA TRASPARENZA. Ioan si concentra sulla mancata chiarezza: "La tanto sbandierata trasparenza di questa giunta è praticamente ridotta a zero, non v'è traccia sul sito del Comune di un avviso che consenta ad eventuali manager di presentare il proprio curriculum per la nomina nel cda di Amga, come invece prevederebbe la delibera d'indirizzo nella quale si sottolinea l'esigenza della massima pubblicità a termini di legge. Ci si sarebbe aspettata, oltre alla consueta modalità di convocazione dell'assemblea attraverso gli organi previsti dalla legge, ovvero la Gazzetta ufficiale, anche una forma, la più ampia possibile anche con altri mezzi, idonea alla diffusione veicolata con altri strumenti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento