rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Politica Centro / Via Quintino Sella, 5

Pisapia lancia l'Officina delle Idee Fvg, il laboratorio di Campo Progressista

Il progetto politico vuole fungere da collettore nella galassia frammentata dei partiti di sinistra e centrosinistra. L'Officina delle Idee Fvg ha già le adesioni di Marco Craighero, Giulio Lauri, Alessio Gratton e Federico Pirone

Dopo Articolo 1, Movimento Democratico e Progressista (MDP) fondato da alcuni fuoriusciti del Pd, fra cui Speranza e Pier Luigi Bersani, e, più a sinistra, dopo la nascita di Sinistra Italiana, creata dalle ceneri di Sel, è arrivato anche in Friuli Campo Progressista, il nuovo progetto politico di Giuliano Pisapia che ha già coinvolto quattro aderenti politici locali: Marco Craighero, Giulio Lauri, Alessio Gratton e Federico Pirone. Saranno loro a costruire in Friuli Venezia Giulia l’Officina delle Idee Fvg.

Ieri sera, di fronte a un Teatro San Giorgio gremito, si è tenuto l’incontro con l'ex sindaco di Milano che ha presentato al pubblico il suo nuovo progetto politico. Pisapia ha sottolineato come il suo progetto non voglia diventare l’ennesimo partitino della sinistra frammentata, ma al contrario essere un collettore, una rete di buone pratiche, che si ponga come “facilitatore” verso la galassia ora divisa del centrosinistra, con l’obiettivo di riunirla in discontinuità con gli errori del passato, ripartendo dagli esempi virtuosi locali e dai valori fondanti della sinistra come la giustizia sociale e l’ambientalismo, valorizzando ciò che unisce a discapito di ciò che divide, ricordando che l’obiettivo è battere le destre e i 5 stelle e non fare la guerra interna al centrosinistra. Pisapia ha anche illustrato quelli che saranno i laboratori programmatici attraverso i quali costruire dal basso il programma politico del futuro centrosinistra, ovvero le Officine delle Idee.

Presenti alla serata anche il sindaco Honsell, che ha espresso la sua piena riconoscenza per un progetto che tenga viva la prospettiva di un centro-sinistra nel nostro Paese. La serata, organizzata da Campo Progressista Fvg, è stata introdotta e presentata dall’assessore alla cultura del comune di Udine, Federico Pirone, alla presenza di molti amministratori di Udine e della regione, di esponenti del PD, del MDP, del Partito Socialista, dei Cittadini e della Lista Innovare, oltre che di tanti rappresentanti del mondo dell’associazionismo e delle organizzazione sindacali. 

Prima dell’intervento di Pisapia la serata è stata aperta dalle testimonianze di Luca Fabris dell'associazione Libera, Alessia Degano della rete dei precari della Cisl, Anna Fasano vicepresidente di Banca Etica e per il consorzio housing sociale del Fvg e come e Marco Craighero, giovane amministratore comunale del comune di Tolmezzo. La volontà è stata quella di riportare testimonianze “dal basso” che possano essere esperienze fondanti per il nuovo centrosinistra verso il quale Campo Progressista si pone come federatore. Prima dell’appuntamento udinese Giuliano Pisapia si era recato a Trieste dove, a margine dell’iniziativa al Caffè San Marco, ha incontrato anche la presidente della Regione Debora Serracchiani.

Campo Progressista presentato a Udine da Giuliano Pisapia-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisapia lancia l'Officina delle Idee Fvg, il laboratorio di Campo Progressista

UdineToday è in caricamento