menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Classifiche di gradimento, perdono posizioni Honsell e Serracchiani

In base alle rilevazioni de Il Sole 24 Ore il sindaco del capoluogo scende all'80° posto su 104 primi cittadini. La presidente è invece 16a su 19

Dal 59° all’80° posto, su un totale di 104 “partecipanti”. Non è di certo buono il risultato della “governance poll” de Il Sole 24 Ore per Furio Honsell, la ricerca che il quotidiano economico finanziario milanese - tramite Ipr Marketing - dedica al gradimento nei confronti degli amministratori locali. Le valutazioni vengono fatte - oltre che sul dato assoluto - comparando la percentuale di favor del giorno dell’elezione e quella attuale. 

I DATI DELLO SCORSO ANNO

I COLLEGHI. Alessandro Ciriani, primo cittadino di Pordenone, è il migliore dei regionali, occupando la ventesima posizione. Roberto Dipiazza, sindaco di Trieste, è 47° mentre Ettore Romoli da Gorizia si trova alla casella numero 60. Il sindaco più gradito d’Italia è la torinese Chiara Appendino, mentre quello meno digerito è Maria Rita Rossa (Alessandria). 

SERRACCHIANI. La graduatoria è stata stilata anche per i presidenti di Regione, e in questo caso la classifica sorride ancora meno a Debora Serracchiani. La vice segretaria del Pd è 16a su 19, con un meno 6,4% di gradimento rispetto al giorno dell’elezione. Dietro a lei solo i governatori di Sardegna, Francesco Pigliaru, e Sicilia, Rosario Crocetta.

IL COMMENTO DEL SINDACO. «Essere al 50% in un momento in cui c'è un forte movimento antisistema a livello mondiale, come si è visto dagli Stati Uniti all'Italia, non è brutto risultato». Il sindaco di Udine, Furio Honsell, commenta così i risultati dell’indagine sul gradimento dei sindaci, pubblicata oggi, 16 gennaio, dal Sole 24 Ore. Nella speciale classifica del Governance Poll 2017 il primo cittadino del capoluogo friulano ha ottenuto il 50% dei consensi, in leggero calo rispetto allo scorso anno, quando gli venne assegnato un gradimento del 52,5%. «Sono abbastanza soddisfatto del risultato considerata la fase di profonda incertezza politica e di forte contestazione del sistema politico – riflette Honsell –. Tra l'altro il sondaggio è stato effettuato proprio nel periodo del referendum, tra il 10 novembre e il 22 dicembre, quindi è molto probabile che il risultato dell'indagine risenta anche del mio essere schierato per il sì». Da matematico, poi, il primo cittadino si sofferma anche sull'analisi statistica dello studio condotto da Ipr Marketing-Sole 24 Ore. «Come ho già detto altre volte, anche quando i risultati erano molto positivi, questi sondaggi hanno un margine di errore statistico talmente alto da non giustificare classifiche all’interno delle quali si misurano addirittura i decimali. Uno dei motivi di queste oscillazioni è infatti anche l'aspetto matematico perché indagini come queste con un campione di 600 persone danno un margine di errore di più o meno il 4%».

SERRACCHIANI. «I dati della regione sono buoni e in miglioramento. Mi sono sempre preoccupata di lavorare per il bene della Regione, meno di inseguire consenso e immagine». Questo il commento della presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, al Tgr Rai sul sondaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento