menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La stazione dei treni di Udine

La stazione dei treni di Udine

Borgo Stazione: "Autotassiamoci per comprare le telecamere"

La proposta arriva dal responsabile di Borgo Stazione di Identità Civica, Gary Di Qual. "Dobbiamo muoverci per ripristinare l'agognata legalità in questo quartiere che è il più bersagliato della città"

“Autofinanziamoci per comprare telecamere e impianti di videosorveglianza che siano collegati con le centrali delle forze dell’ordine o con gli istituti di vigilanza privata”. La proposta/provocazione porta la firma di Gary Di Qual, responsabile di Borgo Stazione per la lista civica Identità Civica, alla luce dell’ultimo fatto di cronaca che ha riportato la zona ad essere bersagliata dai furti compiuti all’interno dei garage di un condominio fra viale Leopardi e via Benedetto Croce.

"ENNESIMO EPISODIO". “Questo ennesimo episodio – afferma Di Qual – conferma che l’area non è affatto sicura e che le presunte rassicurazioni vengono spazzate via dai fatti che, purtroppo, evidenziano tutte le criticità per risolvere le quali da tempo stiamo chiedendo, senza ottenere risposte, l’intervento delle autorità”. A questo punto, “stanchi e stufi dell’immobilismo perdurante, lanciamo la nostra campagna di sicurezza: valuteremo la disponibilità dei residenti per garantirci ciò che le autorità dovrebbero già fornirci, ovvero l’incolumità che, essendo diventata una chimera, dobbiamo costruirla da soli. Ecco perché intendo lanciare una raccolta-fondi in modo che all’interno dei condomini si possano installare impianti di videosorveglianza/allarmi collegati con le centrali delle forze dell’ordine o con la vigilanza privata”.

"TROPPO BUONISMO". Con questo buonismo – denuncia – “non si va da nessuna parte, per questo dobbiamo muoverci per ripristinare l’agognata legalità in questo quartiere che è il più bersagliato della città”. Il responsabile della zona per la lista Identità Civica auspica che il Consiglio Comunale possa approvare il presidio fisso della polizia municipale: “Non si tratta ovviamente di essere contro gli immigrati, ci mancherebbe, noi siamo sempre stati e  sempre saremo a favore dell’integrazione; noi intendiamo avere certezze contro coloro che delinquono”.

HONSELL E LA MEGA VILLA.  Una frecciatina al primo cittadino viene scoccata: “Come mai il sindaco, anziché costruirsi la sua mega villa nella zona residenziale nord di Udine, non si è comprato un appartamento in Borgo Stazione per dare il buon esempio? Se fosse coerente con i suoi proclami e se la zona gli piacesse così tanto come dichiara, allora non si capisce come mai non abbia investito in questa zona, contribuendo direttamente alla causa e offrendo un assist al mercato immobiliare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento