Scoccimarro: "Tutti patrioti, poi a frontiere aperte in Slovenia per risparmiare 5 euro"

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente Fabio Scoccimarro – che ha criticato il turismo del rifornimento –, ha deliberato di confermare lo sconto benzina per il periodo dall'1 luglio 2020 al 30 settembre 2020.

La Giunta regionale, su proposta dell'assessore all'Ambiente Fabio Scoccimarro, ha deliberato di confermare lo sconto benzina per il periodo dall'1 luglio 2020 al 30 settembre 2020. "Abbiamo infatti considerato – spiega Scoccimarro – la situazione particolare venutasi a creare dopo l'emergenza Coronavirus, che ha messo in difficoltà l'economia e tante famiglie del Friuli Venezia Giulia, e le richieste che ci erano pervenute da parte degli operatori". "Attualmente – prosegue l'assessore – la forbice che ci divide dal prezzo praticato in Slovenia è di poco più di 10 centesimi al litro: il che significa risparmiare soltanto qualche euro per ogni pieno di carburante, senza tenere conto del costo dello spostamento oltre confine e ritorno". "Quindi – conclude Scoccimarro –  il "turismo del pieno" fuori dall'Italia, che fa risparmiare 5 euro lordi ai nostri automobilisti, senza considerare i costi di andata e ritorno oltre all'ammortamento e usura del veicolo, danneggia moltissimo la nostra economia e gli operatori". "Durante il lockdown erano tutti patrioti con le bandiere appese ai balconi e non appena si aprono le frontiere – ha chiosato Scoccimarro – per pochi euro in meno si va in Slovenia a fare rifornimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le zone

La Regione ha fissato, come stabilito attualmente, gli importi dei contributi, suddividendoli, rispettivamente, per i residenti nella Zona 1, nella quale viene applicato il contributo maggiorato, e per la Zona 2, con il contributo base. In particolare, per la Zona 1, che comprende i Comuni considerati svantaggiati o a contributo maggiorato, il contributo totale rimane stabilito in 21 centesimi al litro per la benzina, e in 14 centesimi per il gasolio. Per i Comuni compresi nella Zona 2, il contributo per l'acquisto di un litro di benzina resta di 14 centesimi, quello per il gasolio rimane fissato a 9 centesimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lei urina di fronte alla vetrina del ristorante all'ora dell'aperitivo, lui sfonda una porta

  • Via tutti gli ombrelloni dalla spiaggia libera a Lignano

  • Si sveglia per un malore, si accascia e muore, la vittima è un 55enne

  • Grave incidente nella Bassa, motociclista cade e s'incastra sotto il guardrail

  • Risse, gente nuda per strada, alcol e provocazioni: il pomeriggio in viale Leopardi

  • La "lode" non basta: tre maturandi udinesi premiati con una menzione al merito

Torna su
UdineToday è in caricamento