rotate-mobile
Politica Centro / Via Nicolò Lionello

Santoro: “se volete i marciapiedi, dovete cedere i terreni”

L'assessore alla pianificazione Mariagrazia Santoro risponde alle recenti polemiche, invitando i cittadini che vivono nelle strade vecchie a fare il primo passo per poter mettere in sicurezza le vie

Ci sono alcune vie della città, le strade più vecchie, che non sono dotate di marciapiedi. Succede in via Laipacco, in via Bariglaria, in via Del Bon, in via Buttrio e in via Pozzuolo, tanto per fare qualche esempio. Proprio recentemente un residente di via Laipacco Giuseppe Dipasquale aveva segnalato la pericolosità di questi tratti, dove anche buttare l'immondizia diventa un problema. Purtroppo l'amministrazione comunale non può fare nulla, senza l'autorizzazione dei proprietari.

L'assessore alla pianificazione Mariagrazia Santoro spiega perché: “In molti casi il terreno davanti alle case è di proprietà privata – dice – quindi per poter realizzare i marciapiedi, il Comune dovrebbe prima fare un difficile lavoro d'archivio di ricerca del proprietario, che non sempre si trova e non sempre è l'attuale intestatario dell'abitazione ad esempio e poi procedere agli espropri. La burocrazia in questi casi è molto complicata e quindi ci vogliono soldi e tempo per procedere”.

C'è però un modo più facile per realizzare i marciapiedi, come è successo in via Lombardia e in via Cotonificio. “In quei casi i proprietari hanno ceduto spontaneamente e gratuitamente al Comune la proprietà privata – continua – anche perché il valore di quel pezzo di terreno davanti alle case è veramente basso, quindi cedendo l'area, i proprietari ci guadagnano in marciapiedi”.

Per il Comune i costi si abbatterebbero e potrebbero investire più soldi in interventi simili, se solo i proprietari facessero il primo passo. “Invitiamo quindi gli interessati a farsi avanti – spiega ancora – è necessario prima mettersi d'accordo con i vicini e poi contattare il Comune per comunicare la disponibilità”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santoro: “se volete i marciapiedi, dovete cedere i terreni”

UdineToday è in caricamento