Approvata la Legge di Stabilità: ulteriori risorse per sanità, imprese, agricoltura

Per la sanità sono previste risorse per 43 milioni di euro per le mancate entrate del superticket, per i rinnovi contrattuali e per l'abbattimento delle rette per le case di risposo

Il consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia

Nuove risorse: la Giunta regionale ha approvato oggi in via preliminare la Legge di Stabilità. Per la sanità sono previste ulteriori risorse per 43 milioni di euro per rispondere alle mancate entrate del superticket (10 milioni), per i rinnovi contrattuali (30 milioni) e per l'abbattimento delle rette per le case di risposo (3 milioni). Per il futuro Sviluppo impresa è stata prevista una dotazione finanziaria di 10,3 milioni con 2 milioni aggiuntivi per i poli di Sappada; per il settore primario verranno destinati 7 milioni per il Fondo di rotazione in agricoltura più ulteriori 2 milioni: per la lotta al bostrico (un milione di euro) e per norme integrative del Psr (un milione). Infine, 2 milioni sono la destinazione iniziale per la nuova Legge sulla famiglia.

Lo rende noto l'assessore regionale alle Finanze, Barbara Zilli, spiegando che "grazie a un lavoro di razionalizzazione, inquadrato in un momento così particolare come quello che stiamo vivendo, saremo in grado di far avere alle direzioni degli assessorati risorse da distribuire in linea con il dato iniziale del 2020".

"Abbiamo voluto dare - commenta Zilli - un'immediata risposta alle necessità della comunità, tenuto conto che continueremo a costruirlo e ad arricchirlo giorno dopo giorno fino al suo arrivo in Aula: nel quadro di incertezza sanitaria, sociale ed economica che ci troviamo ad affrontare ora e che influirà anche sul nostro futuro, siamo riusciti a preparare un lavoro di valorizzazione delle risorse e di scelta delle priorità, dando allocazione a maggiori riparti dove abbiamo ritenuto ci fossero settori con più criticità".

Ecco, in sintesi, i riparti per ogni Direzione

Protezione civile regionale: 15 mln
Direzione centrale Finanze: 30,86 mln
Direzione centrale Patrimonio, Demanio, Servizi generali e
Sistemi informativi: 96,47 mln
Direzione centrale Autonomie locali, Funzione pubblica, Sicurezza e Politiche sull'immigrazione: 743,85 mln
Direzione entrale Cultura e Sport: 72,31 mln
Direzione centrale Difesa dell'ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile: 87,46 mln
Direzione centrale Infrastrutture e Territorio: 364,12 mln
Direzione centrale Attività produttive: 110,21 mln
Direzione centrale Risorse agroalimentari, forestali, ittiche: 80,13 mln 
Direzione centrale Lavoro, Formazione, Istruzione e Famiglia: 131 mln
Direzione centrale Salute, Politiche sociali e Disabilità: 2.780,66 mln

Dopo l'approvazione di oggi il Ddl passerà al Consiglio delle autonomie locali, per ricevere sulle parti di competenza pareri e intese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento