Costruisciti un solido profilo professionale grazie a quattro percorsi formativi

Formativi e allineati alle esigenze del mercato del lavoro: quattro corsi tutti da scoprire

Navigando in rete capita spesso di imbattersi in molteplici proposte formative, in percorsi qualificanti indirizzati verso una specifica mansione oppure rivolti a diversi settori del mondo del lavoro.

Sebbene l’utilità di questi corsi sia indiscussa, la loro frequentazione non è di per sé una condizione sufficiente per trovare in breve tempo concreti sbocchi lavorativi e maturare conoscenze, abilità e competenze effettivamente ricercate sul mercato del lavoro.

Affinché un corso professionale sia veramente efficace, infatti, è fondamentale che sia pensato innanzitutto a partire dalla struttura socio-economica del suo territorio di riferimento. Solo in questo modo verranno formati giovani in grado di inserirsi concretamente nel tessuto produttivo della propria area geografica di appartenenza.

Questa è la logica alla base dei nuovi 4 corsi di Formazione Tecnica Superiore (IFTS) attivati da EnAIP Friuli Venezia Giulia – le iscrizioni sono in questi giorni aperte – nelle sedi di Udine, Pordenone e Trieste e in partenza il 28 settembre.

I corsi, totalmente gratuiti, mirano infatti a formare figure professionali inquadrate nei settori della meccanica, del Made in Italy e del turismo.

Ma vediamoli nel dettaglio:

nella sede di Udine si terranno i corsi di Tecniche di industrializzazione di prodotto e di processo - Digital Manufacturing e di Tecniche di installazione e manutenzione di impianti civili e industriali - PLC e Industry 4.0, incentrarti sulla formazione di profili lavorativi con solide conoscenze dei processi produttivi ed estremamente ricercati dalle imprese friulane attive nel settore della meccanica.

Sul fronte manifatturiero, EnAIP Friuli Venezia Giulia propone invece a Pordenone il percorso Tecniche per la realizzazione artigianale di prodotti del Made in Italy, che nella sua proposta formativa include sia lo sviluppo delle competenze base della produzione artigianale, sia un approccio innovativo con moduli inerenti alla progettazione, la prototipazione, la produzione e la sostenibilità ambientale.

Infine a Trieste, per quanto riguarda il Centro IFTS "Servizi commerciali, turismo e sport", si svolgerà il percorso Tecniche per la Promozione di Prodotti e Servizi Turistici - Turismo Accessibile, indirizzato a chi vuole acquisire competenze per l’ideazione e realizzazione di prodotti e servizi turistici che tengano conto della presenza di disabilità motorie o sensoriali o di altri tipi di ostacoli.

Quattro percorsi formativi più o meno diversi tra loro ma accomunati dal legame con il territorio friulano e pensati sulla base delle effettive esigenze dell’apparato produttivo, manifatturiero e dei servizi della regione.

La centralità del territorio, d’altronde, è un caposaldo della filosofia di EnAIP Friuli Venezia Giulia, che dal 1979 è un importante punto di riferimento regionale per la formazione, lo sviluppo del capitale umano e l’assistenza all’inserimento lavorativo dei giovani.

Al termine dei percorsi sopracitati verrà inoltre rilasciato un certificato di Specializzazione Tecnica Superiore, ma non solo! Il certificato IFTS consente il riconoscimento di alcuni crediti formativi (CFU) da parte delle Università di Udine e Trieste.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
UdineToday è in caricamento