rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Partner

Formare per creare occupazione: l’alternativa dei corsi IFTS

A Udine in partenza i corsi per Data analyst e contabili import export

La disoccupazione, specialmente fra i giovani, è un fenomeno che riguarda tutta l’Europa, e in particolare l’Italia. Secondo uno studio di Unioncamere, delle 729mila richieste di impiego che emergono negli ultimi mesi, circa il 33% non riceverà risposta per mancanza di competenze. Per questo, c’è il bisogno di creare un’adeguata formazione tecnica post diploma: ne sono un esempio gli IFTS, cioè percorsi di Istruzione e formazione tecnica superiore, che hanno soprattutto l’obiettivo di formare fasce intermedie di lavoratori (tecnici, professionisti d’azienda, operatori qualificati), costantemente ricercati dalle imprese, sia private sia pubbliche.

È importante sapere che i corsi IFTS sono aperti a tutti, senza limiti di età. Possono essere ammessi anche coloro che hanno già un’occupazione: l’unica discriminante è il possesso del diploma di scuola superiore.

Solitamente i corsi IFTS sono articolati in due semestri per complessive 800 ore di lezione, di cui 400 presso aziende regionali. Il rilascio del Certificato di specializzazione tecnica superiore permette di accedere anche all’Università, con l’abbreviazione dei percorsi, grazie ai crediti formativi. 

Creare nuove competenze: i corsi di formazione

L’accesso a questo tipo di formazione può costituire anche una valida alternativa all’università, perché i corsi IFTS mirano alla professionalizzazione e quindi a creare competenze – pratiche e non – spendibili poi nel mercato del lavoro. Ed è infatti la sinergia tra le scuole di formazione e le aziende che operano nel territorio a creare un’occasione di sviluppo. 

In Friuli Venezia Giulia, L’IRES FVG (Istituto di ricerche economiche e sociali del Friuli Venezia Giulia Impresa sociale), ente di formazione accreditato dalla Regione FVG e istituto di ricerca che analizza il contesto economico, sociale, culturale e ambientale e che collabora con una grande rete di soggetti locali e nazionali, apre le iscrizioni per i nuovi corsi di formazione IFTS, in partenza a Udine.

Tra gli obiettivi, rientrano quelli di formare tecnici specializzati in due settori molto in crescita, soprattutto in ambito regionale: gestione dei dati attraverso strumenti di business intelligence e gestione amministrativa e finanziaria dell’import e dell’export aziendale:

-il primo formerà un Data analyst junior, il quale dovrà essere in grado di implementare progetti di corporate business intelligence a supporto della conoscenza organizzativa e dei processi aziendali; 

-il secondo corso mira, invece, ad istruire un profilo in grado di operare nella contabilità ordinaria, tributaria e che sappia gestire i pagamenti internazionali con clienti e fornitori esteri; inoltre deve saper collaborare con chi si occupa di logistica e dogane.

Le possibilità di impiego e i placement in azienda

Il corso per Data analyst junior fornisce la specializzazione nazionale di Tecniche per la progettazione e gestione di database: in particolare, la finalità è quella di insegnare le tecniche di reporting, dashboarding e di analytics per raccogliere e saper ‘leggere’ i dati, trasformandoli in valore effettivo per l’azienda.

La figura del contabile invece potrà cogliere le opportunità lavorative in ambito amministrativo, specialmente presso aziende internazionalizzate e orientate all’export. In entrambi i casi, alla fine delle lezioni, verranno forniti tutti gli strumenti di supporto al placement per attivare il migliore percorso nella ricerca di un impiego.

Sarà possibile candidarsi ai corsi fino al 22 ottobre: tutti sono completamente gratuiti perché cofinanziati dal Fondo sociale europeo nell’ambito del POR e prevedono un periodo di stage o apprendistato presso aziende partner.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formare per creare occupazione: l’alternativa dei corsi IFTS

UdineToday è in caricamento