5 buoni motivi per scegliere il friulano a scuola

Lo fa già oltre il 76% dei genitori. C’è tempo fino al 31 gennaio!

Gennaio è il mese in cui si iscrivono i propri figli a scuola. Nel caso delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, al momento dell’iscrizione a ciascun ciclo scolastico i genitori sono contestualmente chiamati a compiere delle scelte educative che si possono ripercuotere in modo positivo sul percorso di crescita del bambino. È questo il caso della lingua friulana, scelta come materia curriculare da oltre il 76% dei genitori delle scuole dell’infanzia e primarie.

I motivi che spingono un così alto numero di famiglie a iscrivere i figli ai corsi di friulano sono molteplici. Vediamone i 5 più importanti:

  1. Grazie alla marilenghe si impara meglio l’inglese

Le ricerche scientifiche sul plurilinguismo dimostrano che chi parla friulano sarà maggiormente predisposto ad ampliare ulteriormente le proprie competenze in altre lingue (tra cui l’inglese). Inoltre, il friulano, essendo appreso in un contesto comunicativo naturale, ha un’immediata “spendibilità comunicativa” all’interno della società in cui il bambino cresce. Un aspetto fondamentale, secondo tutti i linguisti, per predisporre la mente dei bambini all’apprendimento di altre lingue.

  1. Friulano: un tesoro prezioso

Il friulano è una vera e propria lingua, con una storia millenaria e con uno dei più importanti patrimoni letterari fra le lingue minoritarie europee. Parlare friulano ai propri figli significa, quindi, fare loro un regalo prezioso che permetterà di tramandare un tesoro inestimabile fatto di cultura, sapere, tradizioni. I bambini cresceranno, così, con un forte senso di appartenenza alla comunità friulana, ma anche aperti all’esplorazione del mondo.

  1. In Friuli, come in Europa

In molte scuole la lingua friulana è insegnata secondo quella che a livello europeo è riconosciuta come una delle più efficaci metodologie didattiche, il CLIL (Insegnamento Integrato di Lingua e Contenuto). Il friulano, insegnato per almeno 30 ore all’anno, non sottrae in alcun modo ore ad altre materie. La legge prevede infatti che sia inserito nel 20% del curriculum individuato dalle scuole in autonomia.

  1. Col friulano si impara a leggere prima

È dimostrato che un bambino che cresce studiando in un contesto plurilingue impara a leggere prima e con facilità, ha una maggiore adattabilità, dispone di un’attenzione selettiva maggiore e ha maggiore facilità nel passare da un compito all’altro. È però necessario che la lingua sia parlata anche in casa: da entrambi i genitori, se è possibile, oppure mediante il metodo una persona-una lingua (ad esempio: la mamma sempre e solo in italiano e il papà sempre e solo in friulano).

  1. Il plurilinguismo tiene lontano l’Alzheimer

Tra i grandi pregi del plurilinguismo, oltre ad una maggiore creatività, adattabilità, socialità… c’è anche più salute! Il plurilinguismo mantiene il cervello giovane ed elastico, ritardando i rischi di demenza e Alzheimer nella terza età.

Come e quando fare l’iscrizione

La scelta del friulano si fa al momento dell’iscrizione scolastica online ma è possibile rivolgersi anche alla segreteria della scuola per maggiori delucidazioni. La scelta resta valida per tutta la durata del ciclo scolastico.

La scadenza per l’iscrizione scolastica è venerdì 31 gennaio 2020.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Alimentazione e stili di vita, le cause principali della ritenzione idrica e come combatterla

  • Rissa in centro, un ciclista reagisce spruzzando spray al peperoncino

  • Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

  • Udine in festa per Friuli Doc: le date ufficiali e le novità

  • Zona arancione e gialla, i nuovi colori delle regioni da lunedì 10 maggio: chi rischia

  • La padrona muore nell'incidente sulla Pontebbana, la cagnolina va a cercarla

Torna su
UdineToday è in caricamento