Acquisto di un'auto usata: cosa controllare prima

Prima di comprare un'auto usata, è bene controllare attentamente tutte le sue componenti. Ecco a cosa fare attenzione per concludere un buon affare

@ Immagine tratta da blog.ilvalutatore.it

Prima ci comprare un'auto usata, è bene controllare diverse cose al fine di essere sicuri di poter concludere un buon affare. Un'auto usata può essere un buon investimento che permette di risparmiare, ma bisogna fare attenzione a tutte le sue componenti prima di acquistare.

Auto usate

Negli ultimi anni sono molte le vetture di seconda mano tra cui scegliere. Si tratta di auto che possono offrire anche ottime performance, soprattutto se hanno eseguito regolarmente tutti i tagliandi e la manutenzione consigliata. Si può pensare, infatti, che oggi le vetture sono prodotte per arrivare, in linea generale, ai 350mila chilometri e che possono durare anche fino a 18 anni.

Privato o concessionario?

Nell'acquistare un'auto usata, il costo richiesto dal privato è sicuramente inferiore rispetto a quello del rivenditore autorizzato, però non si ha alcuna garanzia per l'auto usata. Il concessionario, invece, offre una garanzia di almeno un anno. Inoltre, nel caso di compravendita tra privati, ci si dovrà occupare personalmente anche del passaggio di proprietà.

Il valore

Prima di acquistare l'auto, è bene informarsi anche sulle quotazioni delle auto usate (per esempio, quelle proposte da Quattroruote, che sono riconosciute dall'Istat). Facendo una rapida ricerca, infatti, sarà possibile sapere se il prezzo richiesto per il veicolo sia equo o meno. Il valore esatto dell'auto, comunque, non è così facile da calcolare, perché dipende da molti fattori: chilometraggio, dotazioni, tagliandi, meccanica, componenti elettrici ed elettronici, revisioni, ecc.

Cosa controllare

Ecco una lista delle cose da controllare attentamente prima di acquistare l'auto usata:

  • chilometraggio: una delle cose più importanti da controllare, anche perché il chilometraggio incide molto sul prezzo.
  • Controllare la presenza di ruggine o danni provocati dall'umidità.
  • Controllare la chiusura delle porte, il parafango e la presenza di eventuali segni o danni sul telaio.
  • Ammaccature o imperfezioni sulla vernice.
  • Graffi o ammaccature.
  • Controllo del libretto di manutenzione e delle ricevute, del nome del proprietario sul certificato di proprietà e sul libretto.

Se si notano delle imperfezioni, poi, si può negoziare sul prezzo, oppure, ci si può mettere d'accordo con il venditore per la riparazione dei problemi a sue spese. Infine, è sempre bene, dove possibile, farsi accompagnare da un meccanico per visionare l'auto anche dal punto di vista meccanico (controllo sull'olio, sul refrigerante, sul motore, ecc).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Muore in carcere a soli 22 anni, la Procura apre un'indagine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

  • L'Ospedale cerca personale sanitario, la Casa di Cura lo mette in cassa integrazione: è scontro

  • Triatleta corre 16 km in giardino «per le persone in prima linea per la nostra salute»

Torna su
UdineToday è in caricamento