Venerdì, 14 Maggio 2021
UdineToday Via Udine, 3

La Lega Nord di Pavia di Udine vuole una nuova fase

Ci vuole un nuovo periodo per il Carroccio, per fare un bilancio del passato e proiettarsi verso il futuro prossimo, traendo giovamento dagli errori commessi

Difficile pensare prima di oggi ad una nuova fase politica della Lega Nord dopo i nefasti eventi che hanno contraddistinto queste settimane. Quello che è successo è vergognoso e non premia chi vive onestamente sulla propria pelle gli ideali leghisti legati all'identità del territorio e le problematiche della gente che abita i nostri paesi.

Ci vuole una svolta, indicata nei giorni scorsi anche da Roberto Maroni, basta fazzoletti verdi, basta alleanze ambigue, basta pensare alle proprie di tasche e non a quelle delle famiglie, basta gridare ilarità come "secessione, secessione …" o "terroni ecc …"

Tosi come Zaia e come Gentilini a Treviso stanno insegnato a tutti noi che "la bandiera non rappresenta le persone ma sono le persone che rappresentano la bandiera".

E allora che fare? Noi come Circolo della Lega Nord di Pavia di Udine abbiamo deciso di meditare su nuovi tesseramenti (anche se rimaniamo e rappresentiamo tutt'oggi la Lega Nord) , continuando a fare in Consiglio Comunale il nostro lavoro portando davanti al Sindaco e alla sua Giunta i problemi della gente e delle famiglie, indipendentemente da una bandiera o da un'altra.

Attendiamo gli sviluppi nel prossimo Consiglio Federale, sicuri che la Lega Nord ritorni il partito del territorio, il partito delle famiglie, il partito della legalità e soprattutto un partito nazionale, estendendo lo "spirito del nord" a tutt'Italia, evitando d'ora in poi alleanze strane che sopprimano i nostri Ideali per interessi di qualcun altro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Nord di Pavia di Udine vuole una nuova fase

UdineToday è in caricamento