Asili nido a Udine, quando fare domanda

Tutte le informazioni sulle tempistiche e le procedure per l'iscrizione all'asilo nido in città

L'asilo nido diventa utile per quelle famiglie che non hanno a disposizione nonni, zii o parenti a cui lasciare i propri figli e che sono impegnate con il lavoro. Questo asilo poi rappresenta un'opportunità educativa (non obbligatoria) per lo sviluppo sociale, morale e affettivo per i bambini tra i 3 mesi e i 3 anni di vita. Dopo i tre anni infatti, per i bambini è prevista l'iscrizione (obbligatoria) alla scuola dell'infanzia. All'interno di un asilo nido, poi, i bambini vengono suddivisi in base all'età: piccoli, dai tre mesi a un anno; medi, da un anno a due; grandi, da due a tre anni.

Pubblico o privato?

Nella scelta dell'asilo nido a cui affidare proprio figlio, una prima distinzione si ha tra strutture pubbliche e strutture private. Per quanto riguarda quelle pubbliche, che in genere si riferiscono al comune di appartenenza, queste garantiscono agevolazioni economiche tramite la presentazione di dichiarazione ISEE, con le graduatorie che tengono conto della presenza di fratelli o sorelle. Inoltre, l'Ente pubblico (comune) monitora la qualità del servizio offerto in base ai parametri educativi previsti per legge. Le strutture private, invece, sono più flessibili dal punto di vista dell'orario, offrono soluzioni diversificate per le esigenze della famiglia e un'offerta didattica extracurricolare più varia (data la disponibilità delle famiglie a far fronte anche a spese extra). Infine, gli asili nido convenzionati con l'ente pubblico, strutture private ma con un'organizzazione simile a quella dell'asilo nido pubblico.

Quando fare domanda

Una volta scelta la tipologia di asilo nido, non resta che presentare la domanda di iscrizione alla struttura. Anche qui, i tempi e le modalità d'iscrizione variano a seconda del fatto che l'asilo nido sia pubblico o privato. Per le strutture pubbliche ogni comune o città stabilisce le proprie modalità di pubblicazione del  bando di concorso per l'iscrizione, con il relativo elenco della documentazione da presentare e le tempistiche per le graduatorie. In generale, la domanda al nido va presentata tra gennaio/marzo, ma è sempre necessario consultare i siti istituzionali per avere precise indicazioni. Le strutture private, pur avendo come riferimento lo stesso periodo della struttura pubblica, godono di una flessibilità maggiore per l'ingresso dei bambini; ad esempio, in alcuni nidi vengono programmate delle finestre di ingresso anche ad anno educativo iniziato; altri consentono semplicemente gli ingressi fino a esaurimento posti.

Quali documenti

La documentazione da presentare al fine di iscrivere il bambino all'asilo nido è simile per le due tipologie di struttura. Nella maggior parte dei casi quindi, si ha bisogno di:

  • documento di identità dei genitori e codice fiscale
  • certificato di residenza e attestazione ISEE (per le strutture pubbliche)
  • certificato delle vaccinazioni
  • eventuali attestazioni di disabilità
  • modulo con i dati anagrafici del bambino

Per quanto riguarda le strutture pubbliche, poi, la domanda può essere presentata anche telematicamente, mentre gli asili nido privati prediligono ancora una propria modalità d'iscrizione, per cui è meglio presentarsi di persona alla struttura.

Asili nido in città

A Udine esistono diversi asili nido a cui affidare i propri figli, tra i quali:

Asilo Nido Cocolar Udine, via Alba, 27 Udine

Asilo Nido Cappuccetto Rosso, via Pisino, 12 Udine

Asilo Nido Tata Titti, via Monte San Marco, 30/1 Udine

Asilo Nido Rosa e Azzurro, via Mantova, 13 Udine

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Nido degli Scriccioli, via Colugna, 15 Udine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Turismo, il Friuli Venezia Giulia è penultimo nella reputazione nazionale

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento