Come cambiare il medico di base a Udine

Se per diversi motivi ci si vede costretti a cambiare il proprio medico di base, ecco l'iter per poterlo fare a Udine e provincia

Alla base della decisione di voler cambiare il proprio medico di base ci possono essere diverse motivazioni, come il pensionamento del professionista a cui ci si rivolge, il cambio di residenza o la mancanza di un rapporto di fiducia con il medico. Ecco quindi come si può cambiare il proprio medico di base in città e provincia.

Quando si può cambiare il medico di base

Il medico di base può essere cambiato in ogni momento e in modo gratuito. Se non ci si trova più bene e il medico non soddisfa le nostre esigenze e i nostri bisogni, oppure questo è andato in pensione, è possibile quindi sceglierne un altro convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale che non abbia però già superato il massimo dei pazienti di cui prendersi cura. Nel caso in cui il nuovo medico non fosse disponibile a prendere in carico nuovi pazienti, si può effettuare una nuova scelta.

Come cambiare il medico di base

L'iter per cambiare il medico di base è semplice e veloce. Innanzitutto, il cittadino si deve rivolgere agli Uffici Anagrafe del Distretto sanitario di residenza. Qui, comunica la revoca del medico di base precedente e indica quale altro medico preferisce. I documenti da portare con sè sono: documento di riconoscimento, tessera sanitaria e certificato di residenza. Per ottenere il cambio, non è necessario rilasciare alcuna motivazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come scegliere il medico di base

La scheda clinica del paziente

Una volta cambiato il proprio medico di medicina generale, quest'ultimo non è obbligato a consegnare la scheda clinica del paziente, in quanto questa rappresenta un documento a uso personale del medico. Il medico quindi non è tenuto alla consegna della stessa al paziente o al suo nuovo medico di base. Per ovviare a questo problema, si consiglia quindi di crearsi un proprio archivio con la documentazione sanitaria allo scopo di ricostruire facilmente la propria storia clinica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, una 28 enne finisce in terapia intensiva

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • Un friulano è "fotografo dell'anno" per National Geographic

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Non ce l'ha fatta il giovane Cristian, morto a soli 23 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento