Assegno di maternità base: come funziona a Udine

Una breve guida per capire come ottenere questo contributo, a chi spetta e a chi bisogna rivolgersi

@ Immagine tratta da partannalive.it

Tra i contributi, agevolazioni e riduzioni che si possono chiedere tramite la compilazione dell'ISEE, c'è anche l'assegno di maternità base. Ma come funziona?

A chi spetta

L'assegno può essere richiesto e viene erogato alle donne cittadine italiane o comunitarie o extra-comunitarie residenti a Udine. Per essere erogato, la donna non deve beneficiare di alcune indennità di maternità per l'astensione obbligatoria dal lavoro e non deve corrispondere l'assegno di maternità dall'INPS.

Come viene erogato

L'assegno può essere erogato alla donna sulla base dell'Indicazione della Situazione Economica Equivalente (ISEE). L'indicatore ISEE del nucleo familiare di cui fa parte la donna non deve superare una determinata soglia prevista dalla legge e rivalutata annualmente sulla base delle variazioni dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati. Per esempio, per l'anno in corso la soglia è di 17.330 euro circa. Una volta ottenuto l'assegno di maternità base, questo viene inviato direttamente al domicilio della richiedente da parte dell'INPS.

Quando presentare domanda

La domanda per l'assegno può essere presentata entro sei mesi dalla nascita del bambino. Questi i requisiti per ottenerlo:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • residenza nel comune di Udine;
  • richiedente residente in Italia alla nascita del figlio;
  • residenza in Italia del bambino;
  • per le cittadine extra comunitarie (titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, cittadine familiari di cittadini italiani, dell’Unione Europea o di cittadini soggiornanti di lungo periodo non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, lavoratrici del Marocco, Tunisia, Algeria e Turchia o familiari, titolari del permesso di soggiorno per motivi umanitari, titolari del permesso unico per lavoro o con autorizzazione al lavoro o familiari, rifugiate politiche, o apolidi, o titolari della protezione sussidiaria o familiari) possesso del permesso di soggiorno da parte della richiedente e del bambino;
  • attestazione ISEE.

Informazioni

Per qualsiasi informazione si può contattare l'Unità Operativa prestazioni in favore della famiglia mandando una mail a interventi.famiglia@comune.udine.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Tragedia a San Domenico, Francesca perde la vita a soli 23 anni

Torna su
UdineToday è in caricamento