menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@ Immagine tratta da tuttoggi.info

@ Immagine tratta da tuttoggi.info

Multa: come fare ricorso a Udine

Una guida sulla procedura per poter fare ricorso in caso di multa nel comune di Udine

Quando viene commessa una qualsiasi violazione delle norme del Codice della Strada, si riceve una multa, detta anche "notifica del verbale di contestazione". In questo caso, si possono scegliere due opzioni: pagare la contravvenzione in base alla cifra espressa sul verbale di accertamento della violazione, oppure fare ricorso. Questo, va presentato al Prefetto del luogo in cui è stata commessa la violazione e va presentato all'organo accertatore o inviato alla Prefettura tramite raccomandata A.R. oppure tramite PEC all'indirizzo di posta elettronica certificata protocollo.prefud@pec.interno.it

Quando non si può fare

Il ricorso può essere fatto solo se la sanzione non è stata ancora pagata. Inoltre, il ricorso non si può richiedere nel caso in cui la violazione configuri un'ipotesi di reato. Per poter presentare ricorso, poi, bisogna aspettare la notifica del verbale.

Come si fa

Il ricorso viene scritto in carta libera e deve essere firmato in originale con firma autografata. Nel caso di invio tramite PEC, ci deve essere la firma digitale dell'interessato. Nel ricorso vanno scritti i motivi per i quali il proprietario o il conducente del veicolo ritiene ingiusta o errata la multa, citando gli estremi del verbale e l'organo che lo ha scritto. La richiesta può essere fatta dal proprietario o dal conducente del veicolo che ritiene la multa illegittima, viziata o che ritiene che il pagamento della sanzione non sia giusto. Oppure, i dati anagrafici dell'interessato non corrispondono a quelli della contravvenzione, la notifica è fuori termine (la notifica deve essere recapitata all'interessato entro 60 giorni dall'infrazione), manca l'indicazione dell'agente accertatore, manca l'indicazione della norma violata, manca l'indicazione del luogo, giorno e ora della violazione. Il ricorso, infine, deve essere presentato entro 60 giorni dalla contestazione.

L'esito del Prefetto

Una volta fatto il ricorso, prima di pagare la multa bisogna aspettare la risposta del Prefetto, che decide in base alle motivazioni e alle prove date. Il Prefetto può decidere se accogliere il ricorso o meno. Nel primo caso, emette un'ordinanza che stabilisce l'annullamento del verbale; nel secondo caso, emette un'ordinanza con la quale stabilisce una sanzione pecuniaria pari al doppio della sanzione originale. La risposta del Prefetto può arrivare entro 180 giorni dalla spedizione.

Il Giudice di Pace

Il ricorso può essere presentato anche al Giudice di Pace entro 30 giorni dalla violazione e sempre senza aver pagato la multa prima. La domanda va presentata alla Cancelleria del Giudice di Pace nella città in cui è stata notificata la multa, oppure spedita tramite raccomandata A.R. . A differenza del Prefetto, il Giudice di Pace esamina gli elementi del ricorso e viene fissata un'udienza in cui si è obbligati a presenziare. Anche in questo caso, se il ricorso ha esito negativo bisogna pagare una multa raddoppiata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento