"Sappada plastic free", la prima località montana della regione eco friendly

Il progetto in chiave ecosostenibile, sostenuto da Fondazione Friuli, prenderà il via la prossima estate

Il progetto "Sappada plastic free" prenderà avvio la prossima estate, e renderà Sappada la prima località montana del Friuli Venezia Giulia eco friendly.

L'idea

L'iniziativa è stata proposta dall'assessore allo sport Silvio Fauner e promossa dall'amministrazione locale in sinergia con l'istituto comprensivo di Comeglians e con il Consorzio Sappada Dolomiti Turismo. Nei giorni scorsi, poi, il progetto ha ottenuto anche il co finanziamento della Fondazione Friuli. “Abbiamo ricevuto comunicazione del sostegno della Fondazione Friuli e questo è motivo per noi di grande soddisfazione, vista l’autorevolezza dell’istituzione presieduta dal dottor Giuseppe Moradini” riferisce Silvio Fauner.

Le iniziative

Ma come farà Sappada, entro la prossima estate, a diventare più ecosostenibile? Diverse le iniziative legate a questo obiettivo: si parte dalla realizzazione della segnaletica relativa alle fontane distributrici di acqua potabile già presenti a Sappada, ma anche all'acquisto di borracce ecologiche da distribuire ai turisti che vorranno usarle in sostituzione alle classiche bottigliette d'acqua in plastica. Tra le iniziative, inoltre, rientra la realizzazione di un manuale illustrato del "bravo turista", che sarà realizzato dai bambini delle scuole primaria di secondo grado e secondaria di Sappada.

Sappada fontana-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecosostenibilità

Credo che quello della sostenibilità sia l’unico tassello mancante alla nostra montagna, e in particolare a Sappada: con questo progetto vogliamo dare completezza alla nostra proposta turistica, preservandone l’integrità e le sue risorse ambientali. Vorremmo sensibilizzare sia i residente che i nostri ospiti a una maggiore tutela dell’ambiente e dell’acquisizione di una coscienza plastic free, è il pensiero dell’olimpionico Fauner.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Coronavirus, positivi alla Quiete, in ospedale a Palmanova, Udine e San Daniele

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento