Città più green d'Italia, Udine scivola più in basso di sei posizioni

Rispetto alla graduatoria precedente – elaborata da Il Sole 24 Ore e Legambiente – la città scende al 18° posto assoluto. Il dato più convincente è quello sulla dispersione della rete idrica. Penalizzano le trope auto, le poche isole pedonali e la troppa acqua consumata pro capite

La roggia di via Zanon (foto di Valeria Schiavone)

Udine perde sei posizioni in classifica, chiudendo l’anno al 18° posto. Bene Pordenone, che guadagna una posizione rispetto alla graduatoria precedente ed è quarta assoluta. Gorizia è 29a (meno quattro) e Trieste 30a (più nove). Sono questi i risultati raggiunti dalle città capoluogo del Friuli Venezia Giulia nel 26° rapporto di Legambiente e Il Sole 24 Ore sull’ecosistema urbano, che contribuisce ad elaborare le classifiche del quotidiano economico finanziario milanese sulla qualità della vita. 

Schermata 2019-10-28 alle 09.03.07-2

Parametri

Diversi i criteri presi in considerazione: isole pedonali (metri quadrati per abitante), verde (metri quadrati per abitante), solare termico e fotovoltaico (solare pubblico, kw/abitante), biossido di azoto (concentrazione media NO2 ug/mc), concentrazione di PM10 (concentrazione media in ug/mc), produzione di rifiuti urbani pro capite (kg/abitante), raccolta differenziata (percentuale), consumi idrici domestici (litri per abitante/giorno), capacità di depurazione (percentuale), passeggeri del trasporto pubblico (numero passeggeri/abitanti), tasso di motorizzazione (numero di auto/100 abitanti), offerta del trasporto pubblico (percorrenza dei mezzi pubblici km a vettura/abitanti), piste ciclabili (mq/abitanti), incidenti stradali (morti e feriti/1000 abitanti), alberi (numero di alberi/100 abitanti)uso efficiente del suolo (consumo suolo/residenti), dispersione della rete idrica (erogata/immessa). Quest’ultimo parametro è l’unico in cui Udine compare nelle prime 10 posizioni, sistemandosi al decimo posto tra le città che sprecano meno acqua rispetto a quella immessa con una percentuale del 19,1 per cento. 

Schermata 2019-10-28 alle 09.08.01-2

Le altre voci

Troppe auto, poche isole pedonali, troppa acqua consumata pro capite, troppi rifiuti prodotti a testa. Le voci che penalizzano Udine sono queste, mentre a suo favore ci sono –detto della dispersione idrica – l'efficienza della depurazione e la concentrazione media in ug/mc. Il resto dei valori sono tutti sotto la media della diciottesima posizione complessiva. 

I dati di Legambiente

Schermata 2019-10-28 alle 09.45.16-2

Schermata 2019-10-28 alle 09.45.34-2

Schermata 2019-10-28 alle 09.45.48-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • La Croazia taglia fuori gli italiani: turisti solo da 10 paesi europei

  • L'Austria non apre all'Italia, Fedriga: "Distrutta qualsiasi regola europea"

  • Spiagge, nuova ordinanza in arrivo: ecco cosa deciderà

  • No a euro, 5G e mascherine, i gilet arancioni in piazza con il loro leader Gigi Nardini

Torna su
UdineToday è in caricamento