Approvato il bilancio 2018 di A&T 2000

Si confermano i risultati di eccellenza nella raccolta differenziata dei rifiuti e nei servizi resi ai Comuni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Gli Enti Soci di A&T 2000 S.p.A., gestore del servizio pubblico dei rifiuti in 51 comuni della regione, con un bacino di utenza di oltre 200.000 abitanti, hanno recentemente approvato il bilancio societario riferito all’anno 2018. Il documento approvato conferma la solidità economica della società, interamente di proprietà pubblica, e i valori di eccellenza dei servizi resi ai Comuni serviti. Infatti, come sempre accaduto dalla costituzione della società, il bilancio ha chiuso in attivo, con un utile al netto delle imposte di 525.958 €, che i Soci hanno destinato a riserva. Un valore che anche quest’anno risulta in linea con la volontà consolidata dei Soci di A&T 2000, che prevede utili contenuti ed esclusivamente di natura tecnica, necessari per garantire un servizio di elevata qualità e con i costi sotto controllo. Guardando sia all’aspetto economico che ai servizi erogati, il bilancio 2018 conferma ancora una volta come A&T 2000 possa essere annoverata tra le migliori realtà regionali e nazionali nell’ambito della gestione dei rifiuti. I RISULTATI ECONOMICI Il fatturato è sensibilmente aumentato passando da 22.733.769 € del 2017 a 24.351.240 € nel 2018. Tutte le voci di ricavo hanno registrato un incremento rispetto all’esercizio precedente, con l’unica eccezione dei ricavi per la cessione della carta da macero a causa del calo generalizzato del suo prezzo di mercato. In particolare, sono aumentati sia i ricavi per il trattamento dei rifiuti conferiti presso l’impianto di selezione di Rive d’Arcano che quelli derivanti dai consorzi di filiera CONAI e per le cessioni di materiali di recupero, che hanno registrato un significativo aumento di € 780.886. Sul fronte dei costi, il costo complessivo dei servizi erogati per la gestione dei rifiuti urbani nel 2018 si è praticamente stabilizzato sia per effetto del mantenimento dei costi complessivi delle raccolte stradali e dei costi di trattamento e smaltimento tramite la conferma degli appalti in essere, sia per l’avvio diretto alla piattaforma CSS COREPLA di San Giorgio di Nogaro degli imballaggi in plastica e in metallo provenienti dal “porta a porta” (che non necessitano di preselezione grazie alla buona qualità del materiale raccolto). A tal proposito, il Consiglio di Amministrazione di A&T 2000 (composto dal Presidente Luciano Aita e dai componenti Marilena Domini e Gianpaolo Graberi) ha evidenziato come «riuscire a mantenere stabili i costi di gestione dei rifiuti sia un risultato particolarmente apprezzabile, se si tiene conto dell’aumento generalizzato del costo di smaltimento dei rifiuti indifferenziati, cui la società e tutte le realtà omologhe hanno dovuto far fronte nell’ultimo periodo». Risultato che si riflette positivamente anche sui costi a carico dei Comuni serviti, e quindi degli utenti, che risultano in media tra i più bassi a livello regionale e nazionale. I SERVIZI EROGATI Nel corso del 2018 la società ha consolidato l’erogazione dei servizi agli Enti Soci, occupandosi dell’organizzazione della raccolta dei rifiuti in 50 Comuni della provincia di Udine e a San Dorligo della Valle - Občina Dolina in provincia di Trieste. In 45 di questi comuni la raccolta dei rifiuti avviene con la modalità porta a porta integrale “controllata”. Inoltre, in 12 Comuni A&T 2000 ha gestito la tariffa puntuale corrispettiva (dal 2019 si è aggiunto anche il comune di Gemona del Friuli), unificando i regolamenti e le modalità di applicazione delle tariffe per un gruppo di 7 amministrazioni. Sono proseguite le attività di sensibilizzazione sia presso le scuole che tramite incontri con la popolazione. E’ anche continuata l’attività nel settore dei rifiuti speciali e dei rifiuti agricoli, complementare a quella dei rifiuti urbani e rivolta anche all’esterno del proprio bacino. Sul fronte dell’innovazione, A&T 2000, tenendo conto delle peculiarità e delle esigenze del proprio territorio di riferimento, ha avviato attività di gestione sperimentale delle biomasse mediante l’istituzione di una specifica piattaforma di raccolta presso il comune di San Dorligo della Valle-Dolina e tramite la collaborazione con Isomorph srl per lo sviluppo di un sistema di gestione delle biomasse basato sull’energia termica solare, il cui impianto a specchi lineari è stato inaugurato il 2 luglio scorso, sotto la prestigiosa egida di proESOF (la serie di appuntamenti che precedono l’importante evento scientifico ESOF2020, che si terrà a Trieste a luglio 2020). I RISULTATI DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA A&T 2000 conferma la propria capacità di progettare ed attuare servizi di elevata qualità nella gestione dei rifiuti, che si pongono perfettamente in linea con le direttive europee e la normativa nazionale e regionale. Con il modello porta a porta “controllato” si ottengono, infatti, importanti percentuali di raccolta differenziata (in media 77,35%, con punte superiori all’85%, contro una media regionale del 65,5% e nazionale del 55,5%) e, soprattutto, elevati livelli di qualità merceologica dei rifiuti. Infatti, l’organico umido, la carta e il vetro raccolti presentano percentuali di scarto trascurabili, inferiori all’1%, mentre gli imballaggi in plastica (i rifiuti più difficili da differenziare) del 12%. Questo permette di massimizzare i ricavi dalla cessione agli impianti o consorzi di filiera, a tutto vantaggio dei Comuni serviti, e di garantire l’effettivo riciclo di questi rifiuti. Grazie al sistema di raccolta adottato, A&T 2000 riesce anche a minimizzare la produzione dei rifiuti indifferenziati (i più costosi e destinati a inceneritori e discariche), che si attesta ai livelli più bassi in ambito regionale (in media 78 kg/abitante/anno contro una media regionale di 152 kg/abitante/anno e nazionale di 217 kg/abitante/anno), con valori ulteriormente più bassi (52 kg/abitante/anno) riferiti ai comuni che hanno adottato la tariffazione puntuale. Val la pena ricordare che, da diversi anni ormai, questi risultati valgono, sia per i Comuni serviti che per A&T 2000 nell’ambito dei gestori, i primissimi posti in classifica nell’ambito dell’importante iniziativa nazionale Comuni Ricicloni, promossa da Legambiente con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente. I Soci, nell’approvare il bilancio, hanno espresso soddisfazione per i risultati ottenuti, che pongono A&T 2000, e quindi i suoi Comuni serviti, tra le eccellenze nella gestione dei rifiuti, sia a livello regionale che nazionale.

I più letti
Torna su
UdineToday è in caricamento