Isola Augusta, un esempio friulano di ecosostenibilità

Fin dal 1990 l'azienda impiega e propone buone pratiche per il rispetto dell'ambiente

Isola Augusta è un'azienda da sempre attenta all'ambiente e ha adottato, nel tempo, numerose misure per il rispetto di una politica ecologica e sostenibile.

I vigneti

La gestione dei vigneti, condotta con sistemi a basso impatto ambientale, è il fiore all'occhiello della struttura. I trattamenti chimici sistemici sono stati quasi interamente sostituiti da interventi ecologici, ritenuti di minor impatto per l'ambiente e le sue uve stesse. I prodotti vengono impiegati inoltre in misura molto ridotta grazie all'utilizzo di un atomizzatore a recupero. Le continue lavorazioni del terreno rendono possibile il fatto di limitare al minimo anche l'impiego di diserbanti. Raccogliendo uve perfettamente sane Isola Augusta riesce inoltre a utilizzare pochissimi solfiti per la conservazione del vino. 

I passi "green"

Dal 1990 tutta l'azienda si riscalda sfruttando la geotermia: un pozzo profondo circa 450 metri fa sgorgare in superficie l'acqua termale alla temperatura di 32,5 gradi, che viene poi fatta circolare in tutti gli edifici grazie all'impianto a riscaldamento a pavimento. Dal 2000 sono stati installati tre impianti fotovoltaici che producono complessivamente 100 kW. Così l'azienda raggiunge l'autosufficienza energetica. Nel 2013 è stata inaugurata la prima colonnina privata in Regione per la ricarica elettrica dei veicoli: chiunque ne faccia richiesta potrà ricaricare gratuitamente il proprio veicolo. Dal 2018 ci sono 600 chilometri di tubazioni nuove per la subirrigazione delle vigne. Il sistema è combinato al controlo satellitare di tutte le varietà coltivate e ha permesso un approvvigionamento idrico puntuale e selettivo delle viti con notevoli benefici in termini di qualità del prodotto e soprattutto di riduzione dello spreco d'acqua. 

Legambiente

Grazie a questo impegno Isola Augusta è entrata a far parte del rapporto annuale che Legambiente dedica a chi, impiegando le pratiche di riferimento del settore, ottiene migliori risultati in termini di ecosostenibilità. “Abbiamo scelto - si legge sul documento elaborato dall'associazione - di raccontare con alcuni grafici quanto sta avvenendo nel sistema energetico italiano e internazionale, e di scegliere le 100 storie dal territorio italiano che dimostrano come questo percorso sia interessante e vantaggioso, ma soprattutto irreversibile". Fra queste storie di rispetto e sostenibilità c'è anche Isola Augusta. 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento