Green

Costruire Futuro: un passo avanti per la tutela disabilità nella raccolta porta a porta a Udine

Incontro tra il presidente di Costruire Futuro Antonella Eloisa Gatta, l’assessore Battaglia e il direttore della Net Fuccaro in relazione alla proposta operativa in tutela dei cittadini disabili nella raccolta porta a porta in Udine

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Questa mattina il Presidente di Costruire Futuro Antonella Eloisa Gatta e il Vicepresidente Alberto Zanier, sono stati ricevuti insieme al Direttore della NET dott Fuccaro e Davide Bonetto, dall’Assessore dott.ssa Battaglia per discutere della proposta avanzata da Costruire Futuro, volta a risolvere il problema relativo al conferimento dei rifiuti da parte di concittadini affetti da disabilità. Costruire Futuro, infatti, a seguito delle molte segnalazioni ricevute da cittadini che, per ridotte o assenti capacità motorie ( transitorie o permanenti), hanno manifestato la loro estrema difficoltà o impossibilità nel portare fuori dalla loro abitazione i bidoncini per la raccolta differenziata “casa per casa”, ha fatto sua questa battaglia di civiltà, operando, come sua prassi, con proposte fattibili ed applicabili a costo zero per i cittadini. “Il nostro modus operandi” , dichiara il Presidente Antonella Eloisa Gatta “prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro specifico tra i sui iscritti che discutono , ipotizzano, scartano e valutano ipotesi fino ad elaborare una proposta univoca, che già in data 14/02/2020 è stata presentata al Direttore della NET dott. Fuccaro, ricevendone approvazione per la sua logica, semplicità e fattibilità. Abbiamo così richiesto congiuntamente e ottenuto l’incontro di oggi. La proposta di Costruire Futuro prevede: • l’istituzione di in registro, su iscrizione volontaria, comprendente soggetti con condizione di disabilità, sono impossibilitati al conferimento dei rifiuti secondo le modalità ordinarie. • L’utilizzo dei lavoratori socialmente utili o i fruitori del reddito di cittadinanza per il conferimento dei rifiuti dall’uscio di casa al suolo pubblico, sede di raccolta , negli orari previsti e rimozione degli stessi il giorno seguente ( 5 giorni su 7). Onde evitare truffe, i bidoncini verrebbero lasciati sull’uscio della porta evitando accesso alle abitazioni private . La proposta di Costruire Futuro non comporta aggravio di spesa per il Comune ed impatta in maniera positiva su situazioni complesse di disagio. La dott.ssa Battaglia, riconoscendone il valore e la sua concreta realizzabilità, si è impegnata a portare a compimento, con la nostra collaborazione, questo progetto in tempi brevi. Siamo felici di proporre un modello innovativo che possa portare Udine all’avanguardia nella gestione di problematiche serie e sensibili. Costruire Futuro risponde alle istanze dei cittadini con la logica dei fatti e non delle parole. Come ci piace dire.. le chiacchiere le lasciamo agli altri.” 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruire Futuro: un passo avanti per la tutela disabilità nella raccolta porta a porta a Udine

UdineToday è in caricamento