Giovedì, 21 Ottobre 2021
Green

A Dubai c'è un po' di Friuli grazie a un'alga

All’interno del padiglione Italia a ExpoDubai 2021, ci sarà anche un po’ di Udine: “Con la Spirulina, aiutiamo ExpoDubai ad essere più sostenibile”

La Livegreen, primo produttore italiano di alga Spirulina e tra i maggiori in Europa, è nata grazie all'udinese Gabriele Cipri, che a fine 2017 ha cercato di unire la sostenibilità all’alimentazione.

Lo dico con grande orgoglio: il team tecnico di Livegreen, capitanato dall’ingegnere Andrea Moro, è stato selezionato da ToloGreen per costruire l’impianto di microalghe che ripulirà l’aria del Padiglione Italia a ExpoDubai dalla CO2 prodotta dai visitatori”, racconta Cipri.

Le alghe

Finalmente le microalghe vengono riconosciute dal grande pubblico! E il ruolo centrale che avranno nel Padiglione Italia ne è la prova concreta. Quando ho iniziato assieme ad Andrea Moro (quasi 10 anni fa) e raccontavo delle microalghe e di come potevano essere importanti per il futuro non solo delle persone, ma anche del pianeta, la gente mi guardava come fossi un marziano. Ora posso dire con tranquillità che eravamo sulla strada giusta a quel tempo e che abbiamo fatto bene a non smettere di crederci negli anni. Dopo molti anni di lavoro, con Livegreen siamo arrivati ad una quadra, dal punto di vista alimentare – che costituisce la passione e la prospettiva di mercato – e da quello industriale – che ci aiuta ad immaginare il futuro in modo diverso” prosegue Cipri.

Il progetto

Non solo a Dubai potremo dimostrare come la nostra tecnologia è pronta e assolutamente efficace nel diminuire l’impatto ambientale delle attività umane, ma potremo anche far vedere al mondo come riusciamo ad utilizzare i sottoprodotti ed il calore residuo di altre attività produttive (ad esempio, gli impianti a biogas o le acciaierie) per alimentare i nostri impianti e ricavarne degli alimenti sostenibili al 100% e ricchi di nutrienti”.

Il "miracolo" all’interno del Padiglione Italia a Dubai lo farà l’alga Spirulina, un cianobatterio di origini antichissime che è in grado di utilizzare la CO2 per produrre proteine e acidi grassi essenziali, oltre ad antinfiammatori come la ficocianina, antiossidanti come il betacarotene e minerali come il ferro, il magnesio ed il calcio, in grande quantità.

spirulina-2

Secondo noi di Livegreen, raccontare la Spirulina è importante, perché si tratta della fonte proteica più abbondante e sostenibile esistente sul pianeta. Con più del 60% di proteine, la Spirulina ha un contenuto di 3 volte superiore rispetto alla carne o alla soia, ma senza le esternalità negative di queste produzioni più “convenzionali”. Infatti, per produrre 1 kg di proteine da Spirulina è necessaria solo un cinquantesimo dell’acqua richiesta per 1 kg di proteine da carne bovina. Non solo: rispetto alla produzione di carne, che è responsabile del 18% delle emissioni totali di gas serra a livello globale, la Spirulina non ha alcuna esternalità negativa e, come faremo a ExpoDubai, è in grado di “mangiare” la CO2 e trasformarla da problema ad opportunità” prosegue Cipri.

“Sembra incredibile, ma se coltivata nel modo giusto e processata in modo tale da tutelare le sue componenti nutrizionali, è in grado di essere la vera soluzione per il futuro dell’alimentazione. Per il prossimo futuro, Livegreen ha grandi progetti: stiamo lavorando a nuovi prodotti derivati dalla Spirulina e a progetti di charity crowdfunding, che nei prossimi mesi ci terranno parecchi occupati” conclude Cipri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Dubai c'è un po' di Friuli grazie a un'alga

UdineToday è in caricamento