Alcuni consigli se si vuole studiare all'estero

Una breve guida con tutte le informazioni e i consigli per organizzare al meglio il percorso di studi fuori dall'Italia

@ Immagine tratta da spotahome.com

Un'esperienza di studio all'estero rappresenta un vantaggio sotto diversi punti di vista, in primis per arricchire il proprio curriculum, ma anche per poter maturare come persona e diventare più indipendenti. Inoltre, si possono conoscere molte persone provenienti da ogni parte del mondo, e quindi confrontarsi e allargare la propria visione. Per poter provare questa esperienza, si ha a disposizione diverse soluzioni, dai corsi di inglese, al conseguimento di una laurea in un'università fuori dall'Italia. Ma prima di partire, è importante raccogliere il maggior numero di informazioni possibili.

Studiare all’estero durante la scuola superiore

E’ possibile studiare all’estero già durante la scuola superiore scegliendo di partire per un semestre, un trimestre, un bimestre, oppure per un intero anno. Per quanto riguarda l’alloggio, è possibile scegliere una famiglia ospitante, soluzione utile, ad esempio, per migliorare la conoscenza della cultura locale o, in alternativa, è anche possibile l’alloggio in College. Tutte le informazioni possono essere richieste direttamente alla vostra scuola, che fornirà le varie modalità per l’iscrizione ai corsi all’estero e sugli scambi con altri studenti non italiani.

Intercultura: studiare all'estero durante le superiori

Studiare all’estero dopo il diploma

E’ possibile studiare all’estero anche dopo il diploma, trascorrendo tutto o solo una parte del periodo universitario fuori dall'Italia. Tra le opzioni sicuramente più note e diffuse c’è il programma Erasmus+ (European Region Action Scheme for the Mobility of University Students), che offre ogni anno un bando a cui possono partecipare tutti gli studenti europei. Programma che dà la possibilità a uno studente universitario europeo di effettuare in un’università straniera un periodo di studio legalmente riconosciuto dalla propria università, per un periodo che va dai 3 ai 12 mesi. Punto di partenza per la raccolta di tutte le informazioni necessarie è il sito Erasmusplus.it e la segreteria dell'ateneo, oltre ai forum degli studenti italiani all’estero. Erasmus+  include, inoltre, tirocini e un programma post-laurea offerto da Università con sede in vari Paesi, anche fuori dall’Europa.

Se, invece, si desidera frequentare una facoltà fuori del continente europeo, studiando magari negli USA, sarà necessario consultare direttamente il sito di ciascuna Università per raccogliere tutte le informazioni sul processo di ammissione. Infatti, ogni Università americana stabilisce i propri criteri di ammissione e adotta uno specifico processo di selezione. Una volta individuata la destinazione, inoltre, è importante anche informarsi sulle borse di studio disponibili, fornite sia dalla vostra Università, che da quella in cui si vuole andare. Infine, bisogna informarsi bene anche sulle regole per accedere alla copertura sanitaria nel Paese che si è scelto. In alcuni Paesi può essere richiesta, infatti, la sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommelier di birra: la formazione necessaria

  • Quante assenze si possono fare a scuola? Il limite per la bocciatura

  • Come si diventa pilota di aerei di linea

  • Università telematiche: come funzionano e perché iscriversi

  • Bambini e scuola: la merenda sana da portare

  • Corso Ires per la comunicazione web nel settore culturale

Torna su
UdineToday è in caricamento