Come scegliere il relatore per la tesi di laurea

Oltre a scegliere un buon argomento, è altrettanto importante scegliere con chi scrivere la tesi

@ Immagine tratta da sostudenti.it

Scrivere la tesi di laurea richiede molto tempo e impegno, e oltre a scegliere un buon argomento da analizzare, è fondamentale scegliere molto attentamente anche il relatore che ci seguirà in questo lavoro.

I professori

Non tutti i professori, infatti, hanno la stessa disponibilità di tempo necessaria per seguire bene la tesi di laurea. Questo, nel peggiore dei casi, potrebbe comportare lo slittamento della sessione di laurea, oppure dover cambiare l'argomento scelto in partenza.

Come scegliere

Dopo aver individuato l'argomento della tesi, il primo passo è pensare al docente che pare più aggiornato sul tema o che tratta quell'argomento durante i suoi corsi. Una volta individuato, bisogna proporsi. Durante il primo colloquio, è bene già avere le idee chiare sull'argomento e su cosa si intende analizzare, magari con una scaletta abbozzata. Il professore, poi, valuterà la proposta e, magari, consiglierà di cambiare qualcosa o di focalizzarsi su altre cose.

A cosa fare attenzione

Nella scelta del professore è importante fare attenzione ad alcune caratteristiche del docente, come:

  • presente: durante il periodi di tesi, è importante che il professore sia presente in modo costante, che risponda alle mail e che sia disponibile per degli incontri.
  • Orari di ricevimento.
  • Feedback dei tesisti precedenti: sono sempre utili per capire se si sta facendo la scelta giusta.
  • La sua disponibiltà (anche nel correggere i vari capitoli) e l'interesse per la tesi.
  • Non aspettare troppo: come per l'argomento, anche la scelta del professore non dev'essere lasciata all'ultimo momento, soprattutto se il docente è molto richiesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrivano i cyberdefender contro gli attacchi informatici, l'Uniud tra le sedi di addestramento

Torna su
UdineToday è in caricamento