rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Formazione

Conoscere al meglio i vini dei Colli Orientali, storia di un luogo ormai di culto

La Tasting Academy di Corno di Rosazzo sta facendo registrare numeri consistenti di visitatori

Un’estate davvero intensa quella che sta per concludersi mentre la vendemmia attende gli ultimi grappoli nelle cantine dove la Tasting Academy del Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo ha fatto registrare centinaia di presenze tra degustatori professionisti e non.

Cosa si fa

La struttura, lo ricordiamo, offre la possibilità di degustare 32 vini contenuti in dispenser potendo contare di una mappatura di migliaia di vigne dissipate nella Denominazione facendo riferire gli assaggi ai dati delle uve raccolti negli ultimi 16 anni nella Relazione Tecnica Le Stagioni e le Uve. Un sistema unico in Italia che ha attirato l’attenzione di moltissimi turisti.

WhatsApp Image 2022-09-21 at 15.35.52-2

Gli appuntamenti

A partire dal mese di marzo, inoltre, il Consorzio ha organizzato 17 masterclass in altrettante sedi dell’AIS in Italia da Nord a Sud, portando a conoscenza questo innovativo sistema di degustazione. Tutte le serate sono andate sold out facendo poi arrivare in Friuli centinaia di turisti che hanno approfittato di trascorrere le vacanze e scoprire, di rimando, anche tutti gli altri territori. Un vero e concreto ritorno economico, che la promozione del territorio può misurare e portare alla luce, rendendo visibili le azioni intraprese. 

I numeri

Ma veniamo ai numeri: sono quasi 500 le persone che sono venute a degustare in sede Tasting Academy tra luglio e settembre, con un via vai giornaliero con persone entusiaste che conoscono un territorio a fondo diventandone poi ambasciatori. Un successo frutto di un grande lavoro di squadra, silenzioso e continuo che vedrà poi in ottobre l’arrivo di 30 importatori e sommelier di fama mondiale decisi a conoscere a fondo i Colli Orientali del Friuli. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conoscere al meglio i vini dei Colli Orientali, storia di un luogo ormai di culto

UdineToday è in caricamento