Studiare in gruppo: quando è davvero utile?

Una breve guida su come studiare in gruppo e organizzarsi al meglio per poter raggiungere gli obiettivi prefissati

@ Immagine tratta da lezioneonline.com

Studiare in gruppo può essere un ottimo modo per prepararsi a un'interrogazione o a un compito in classe, però deve essere fatto efficacemente, altrimenti è meglio studiare da soli. Entrambi i metodi, ovviamente, hanno pro e contro, ma lo studio in gruppo ha diversi vantaggi.

Studiare in gruppo

Tra i vantaggi più importanti, lo studio in gruppo permette di interrogarsi a vicenda, oltre a compensare le lacune e aiutarsi l'un l'altro. Inoltre, prendersi una pausa in compagnia è più divertente e riposante per la mente. Accanto a ciò, si possono avere anche degli svantaggi: il primo, riguarda la distrazione. In gruppo, infatti, è più facile distrarsi e non concludere nulla. Inoltre, non tutti possono essere disposti a impegnarsi allo stesso modo.

Alcuni consigli

Per studiare in modo efficace anche in gruppo, ecco dei consigli da seguire:

  • per prima cosa, ci deve essere l'impegno di tutti i membri per tutta la durata della sessione di studio.
  • Per creare un gruppo efficace, poi, sarebbe meglio che ci sia qualcuno che lo coordini, quindi eleggere un leader che sia stimato da tutto il gruppo e che riesca a organizzare il lavoro.
  • Anche creare delle routine può portare a lavorare meglio. Per esempio, incontrarsi sempre durante lo stesso giorno e alla stessa ora, in modo da creare un impegno continuo e un abitudine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus cultura: cosa cambia nel 2020

  • Quali sono i corsi di formazione più utili per trovare lavoro?

  • Riscatto Laurea: come funziona il sistema agevolato

  • Corsi e qualifiche Pipol al Civiform di Cividale

  • Come si diventa notaio?

  • Quali sono i migliori licei scientifici in Italia?

Torna su
UdineToday è in caricamento