Come affrontare un brutto voto a scuola

Come fare per recuperate un brutto voto a scuola e come dirlo ai propri genitori? Una breve guida con tutti i consigli

@ Immagine tratta da ilsottosopra.info

Prendere un brutto voto a scuola non è la fine del mondo, ma soltanto un numero scritto sul libretto. Con un po' di impegno e di studio, infatti, tutte le materie possono essere recuperate e l'insufficienza sarà solo un lontano ricordo.

Come affrontarlo

Ormai non si torna più indietro e il brutto voto rimane, sia se l'insufficienza è stata presa durante un compito in classe, sia durante un'interrogazione, in cui qualcosa è andato storto. Nonostante la paura e l'ansia di dirlo ai propri genitori, o l'ansia per la pagella o per la media della materia, un brutto voto non è niente di drammatico. Infatti, recuperare un'insufficienza non è poi così difficile, se non ci si lascia abbattere. Un voto non equivale a un giudizio sulla propria persona e sulle proprie capacità. Al massimo, rappresenta la propria preparazione per quella verifica o interrogazione. E' importante, quindi, riguardare gli errori fatti nel compito o prendere nota di quello che si è sbagliato durante l'interrogazione.

Come recuperare

Una volta capiti i propri errori, per recuperare in fretta c'è bisogno si muoversi nel modo giusto e tempestivamente. Ma come? Prima di tutto, non abbattersi e non offendersi. I brutti voti, infatti, capitano a chiunque. Poi, è importante affrontare il brutto voto in maniera costruttiva, per imparare dagli errori fatti e per non ripeterli. Per esempio, impegnandosi di più nello studio della materia, oppure studiando insieme a qualche amico o stillando un programma di studio dettagliato. Infine, mettersi sotto e studiare gli argomenti, e per recuperare l'insufficienza si può decidere di andare volontari alla prossima interrogazione.

Dirlo ai genitori

E' importante anche essere sinceri con i propri genitori, e non aver paura dei loro giudizi. Raccontare la verità sui propri voti, infatti, contribuisce anche a instaurare un rapporto di fiducia e renderà i genitori più disposti e disponibili ad aiutare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aziende tecnologiche in cerca di personale, studenti a scuola di cittadinanza digitale

Torna su
UdineToday è in caricamento