L’Emba Confindustria Udine e Università degli studi di Udine sbarca a Milano

Il modello Udine dell’alta formazione fa scuola e sbarca a Milano. Master in business administration già operativo a Udine

I contenuti dell’iniziativa sono stati illustrati oggi, a palazzo Torriani, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato la presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli, il magnifico rettore dell’Università di Udine, Roberto Pinton, il direttore generale di Confindustria Udine, Michele Nencioni, e il delegato per Job placement e rapporti con le imprese dell’Università di Udine Marco Sartor, che è anche direttore dell’EMBA.

Istituito due anni fa e frutto di una co-progettazione dell’Università degli studi di Udine e dell’Associazione degli industriali di Udine, l’EMBA friulano, dopo il successo riscosso sul territorio, ha attirato l’attenzione anche di Assolombarda, la più importante associazione territoriale di Confindustria in Italia, che ha voluto portare a Milano questa innovativa formula di alta formazione già sperimentata a Udine.

L'MBA rappresenta il più prestigioso titolo di specializzazione in campo economico-gestionale, offrendo una preparazione nei vari ambiti del management (dal bilancio alla strategia aziendale, dalla finanza alla produzione e logistica, dall’organizzazione del lavoro al marketing, passando per l’internazionalizzazione, la sostenibilità e la qualità).

Trecento ore di didattica strutturate in formula part-time, anche con sessioni con didattica a distanza, per manager e imprenditori che vogliono conciliare carriera e formazione, collaborazioni con prestigiose università straniere e docenti di chiara fama provenienti da atenei italiani ed esteri, lezioni in lingua italiana o in lingua inglese con interprete: è questo, in sintesi, il biglietto da visita dell’Executive MBA, inedita iniziativa di alta formazione per imprenditori e classe dirigente promossa dall’Università degli Studi di Udine in collaborazione con Confindustria Udine. Questa partnership di successo si arricchisce ora della competenza di Assolombarda per il varo di un’offerta formativa, innovativa e di prestigio, che ampia i propri confini territoriali e intende accelerare la crescita professionale dei partecipanti attraverso un percorso pragmatico di alta formazione, capace di prepararli ad essere motori di innovazione e cambiamento. Il percorso è volto anche a favorire la competitività delle organizzazioni alle quali i frequentanti appartengono, stimolando lo scambio fra esperienze culturali e professionali di diversa natura. 

Le lezioni dell’Executive MBA saranno erogate in presenza a Milano presso il Westin Palace e online. La tipologia di frequenza prevista (struttura part-time, un week end al mese) consentirà di conciliare questo impegno con un percorso professionale avviato, tipico dell’utenza executive. Grazie a contributi pubblici e privati, l’Executive MBA proposto riesce anche a coniugare elevata qualità ad un profilo di costo equo.

Le dichiarazioni 

La presidente di Confindustria Udine, Anna Mareschi Danieli: “E’ un accordo storico, sia per Confindustria Udine, sia per la nostra Università. E ci riempie di orgoglio. Testimonia, dopo il successo già raccolto sul nostro territorio, la validità di questa iniziativa e valorizza ulteriormente il lavoro di squadra tra l’Associazione degli industriali della provincia di Udine e l’Ateneo. La partnership con Assolombarda ci proietta sul palcoscenico nazionale e costituisce un nuovo punto di partenza per progettare ulteriori accordi con altri territori. Buone idee, lavoro di squadra e qualità dei progetti pagano. E questa volta, possiamo dirlo, fanno scuola”.

Il magnifico rettore dell’Università di Udine, Roberto Pinton: “Siamo orgogliosi di questo risultato, che dimostra come insieme al mondo confindustriale possiamo costruire, partendo da realtà territoriali, prodotti di eccellenza di rilevanza nazionale”.

Il direttore dell’Executive MBA, Marco Sartor: “La partnership tra Università di Udine, Assolombarda, Confindustria Udine e in prospettiva altre associazioni industriali nazionali consentirà ai discenti l’accesso ad un ecosistema di relazioni unico, capace di offrire loro opportunità di crescita uniche”.

Il direttore generale di Confindustria Udine, Michele Nencioni: “Un esempio di comunione d’intenti e di collaborazione operativa tra pubblico e privato, che ha generato un risultato sorprendente. Un grazie anche alla Commissione formazione di Confindustria Udine, che ha contribuito a identificare e centrare questo obiettivo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dall'antica calligrafia alla WebTv, accordo tra Scriptorium e l'Isis Manzini di San Daniele

Torna su
UdineToday è in caricamento