Domina organizza un corso per baby-sitter: aperte le iscrizioni

L'Associazione nazionale famiglia datori di lavoro domestico propone il nuovo corso gratuito a Udine

@ Immagine tratta da moneycraschers.com

L'associazione nazionale famiglia datori di lavoro domestico, diretta a Udine da Lauretta Serafini, organizzata per tutti gli interessati un corso gratuito per baby-sitter di 24 ore.

Il corso

Il corso di formazione sarà tenuto da docenti ed esperti che accompagneranno i partecipanti in un percorso che li porterà alla certificazione e all'iscrizione all'Albo nazionale di Domina, da cui si potrà attingere per l'assunzione come baby-sitter. Tutti i frequentanti otterranno un attestato di partecipazione. Informazioni: 347 2640472 o 0432 485107.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I temi

Si inizia con le lezioni sulla vigilanza del bambino, sull'assistenza nel gioco e nelle attività ludiche. “La baby-sitter deve conoscere le caratteristiche del bambino e dei suoi comportamenti nelle varie fasi della sua crescita - spiega Serafini -. I nostri docenti faranno quindi un breve excursus dell'età evolutiva attraverso la messa a fuoco dei comportamenti tipici, anche ludici, che testimoniano il passaggio da una fase dello sviluppo e l'ingresso nella fase successiva. Si studierà l’organizzazione degli spazi dedicati al bambino secondo criteri che garantiscano la sicurezza e l'autonomia. Importanti anche il dialogo fin dall'età neonatale e le tecniche di espressione verbale che favoriscono lo sviluppo del linguaggio del bambino”. Come curare la relazione con il bambino nelle varie fasi dell'età evolutive, le proposte di gioco e la relazione ludica nelle diverse età del bambino, la gestione delle emergenze sono altri temi trattati nella prima parte del percorso formativo, si prosegue con le passeggiate, la scuola e le altre commissioni fuori dell'abitazione (8 ore). “La baby-sitter deve portare all’aria aperta il bambino per consentirgli di fare esperienze di scoperta in contesti socializzanti (ludoteche, biblioteche, teatri, oratori, centri sportivi e palestre, musei, sedi di associazioni culturali, ecc.). Deve sostenerlo nello sviluppo dell'orientamento nel territorio in cui vive, educarlo al rispetto delle regole stradali. Infine, ma non meno importante, chi esegue le attività di cura e pulizia del bambino deve anche essere preparata nella somministrazione dei pasti e dei medicinali (nei casi in cui ciò non sia riservato al personale sanitario)". Il corso si chiude approfondendo la cura dell'igiene personale, sollecitando e sostenendo l'autonomia nella cura della propria persona (vestirsi, spogliarsi, lavarsi, nutrirsi, riordinare i propri giochi, prepararsi lo zaino della scuola ecc.). Un test finale verificherà le competenze acquisite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Premio di laurea: aperto il bando per i laureati triennali e magistrali Uniud

  • Dottorati di ricerca: pubblicato il bando dell'Università di Udine

  • Premio di laurea Domenico Tranquilli: l'Ires Fvg ricorda il ricercatore

Torna su
UdineToday è in caricamento