Una serata particolare per cantare le filastrocche dal mondo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Dopo l'interessante serata in compagnia di Chiara Carminati, che con la sua passione ha accompagnato il numeroso pubblico di insegnanti e genitori, intervenuti all'incontro del 21 marzo a Reana, in un viaggio alla scoperta delle filastrocche e della loro importanza per lo sviluppo linguistico e affettivo del bambino, la comunità tutta dell'Ambito Distrettuale 4.2 di Tarcento si sta preparando a "scendere in campo", dopo aver fatto i divertenti "compiti per casa" che Chiara ha assegnato. Tutti sono stati invitati a diffondere l'invito nelle classi, nelle famiglie, tra la gente incontrata e amica, ad attingere al proprio patrimonio familiare e culturale di filastrocche, ninne nanne, conte… una vera e propria "caccia al tesoro" tra genitori, zii, parenti e amici nei nostri ricordi, delle nostre dolci emozioni alla ricerca dei momenti gioiosi della nostra infanzia, quella presente e quella del passato, del Friuli e del Mondo.

Venerdì 1° aprile, alle ore 20.00 e sempre nella Sala Consiliare del Comune di Reana del Rojale, la cui Amministrazione sta ospitando nei propri spazi i diversi momenti del progetto, le filastrocche, le conte e le nenie saranno ascoltate e raccolte per una prima fase di selezione.

Come ha spiegato bene Giovanna Pezzetta - che insieme a Leo Virgili dell'Associazione Culturale La linea Armonica sta curando lo sviluppo di una considerevole parte del progetto "Cantamondo", realizzato su iniziativa dell'Ambito Distrettuale 4.2 di Tarcento e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia con il "Programma Immigrazione 2015" - chi interverrà facendo dono alla comunità della sua canzone, potrà far parte di un vero e proprio coro che, nello svolgersi di 2 o 3 incontri successivi, andrà a eseguire il repertorio delle canzoni ritrovate e messe in musica a valenti musicisti della regione.

A settembre, poi, sarà presentato quanto emergerà da questo grande e divertente lavoro di condivisione: un CD con allegato un LIBRO illustrato dalla disegnatrice Paola Codutti.

"Il progetto nel progetto" è solo uno delle tante attività di carattere socio - educativo e di mediazione linguistica che si sta sviluppando attraverso percorsi di inclusione sociale in favore di persone straniere all'interno della comunità locale con incontri formativi per insegnanti e genitori, laboratori creativi, musicali e sportivi per bambini e ragazzi dai 3 ai 20 anni.

Un progetto importante e articolato dove le persone avranno un ruolo attivo e si riconosceranno in una comunità aperta, culturalmente sensibile all'accoglienza con i fatti.

Il nuovo appuntamento a cui non mancare è quindi per venerdì 1° aprile, ore 20.00, Sala Consiliare di Reana: condividere la memoria personale, la tradizione culturale della voce che canta e il piacere di stare insieme ai propri figli e alle altre famiglie in un grande girotondo canoro, sarà un vero divertimento per tutti!

Torna su
UdineToday è in caricamento