menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Chriss Cornell il 25 giugno in Castello, il grande evento firmato Euritmica e Azalea

Chriss Cornell il 25 giugno in Castello, il grande evento firmato Euritmica e Azalea

Udinestate 2012: mancano i soldi del Comune, ma gli eventi sono salvi

Azalea, Folkest ed Euritmica confermano il loro impegno per gli eventi di qualità. Anche lo scorso anno le associazioni non hanno ricevuto contributi dal'amministrazione cittadina, ma la programmazione è stata di livello assoluto

Mancano i fondi per organizzare Udinestate e il Comune ha tagliato l'incarico al direttore artistico Mario Brandolin. Ora toccherà alle associazioni proporre eventi negli spazi della città durante l'estate. I grandi nomi hanno già fatto sapere che non cambia nulla, rispetto allo scorso anno, quando comunque gli organizzatori non ricevevano 1 euro per gli spettacoli.

Non abbiamo mai avuto contributi dal Comune – fa sapere il presidente di Azalea promotion Loris Tramontin – e abbiamo sempre proposto spettacoli di qualità, come gli Skunk Anansie, Paolo Nutini e Marco Travaglio. Per noi non cambia niente, quindi, se troviamo artisti adeguati alla programmazione in città li invitiamo a Udine”. Nessun nome, perché è ancora presto, ma la disponibilità rimane. “Abbiamo sembra lavorato nella direzione di portare grandi eventi in città – continua – e così faremo anche quest'anno, anche se il momento è economicamente difficile”.

Simile il discorso del direttore artistico di Folkest Andrea Del Favero. “Abbiamo già in mente un grande nome da portare in castello – racconta – ma per ora è top secret. Andiamo avanti come nelle edizioni precedenti, stiamo definendo la nostra proposta, ma gli eventi rimangono invariati. Lo scorso anno avevamo ridotto l'offerta, dai tre spettacoli ne abbiamo proposto uno solo e penso che anche quest'anno ci sarà un solo evento targato Folkest in cartellone”.

Dispiace sempre apprendere di nuovi tagli nel settore – aggiunge il direttore artistico di Euritmica Giancarlo Velliscig – anche perché la cultura è fondamentale per uscire dalla crisi. Da parte nostra rimane confermato il programma, anche se per aggiudicarci gli ospiti dobbiamo competere con realtà internazionali che offrono il doppio del nostro budget. L'impegno che portiamo avanti da sempre è quello di promuovere le tante produzioni locali e i molti esponenti della musica friulana”. Euritmica ha già annunciato la tappa di Chris Cornwell in Castello il 25 giugno, le serate di Udinejazz a fine giugno e un paio di date ancora da definire.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento