Udine Design Week 19, le novità di quest'anno

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Molte le novità dell’edizione di UDINE DESIGN WEEK. Innanzitutto il tema, intorno al quale negozi, imprese, designer, studenti, sono chiamati ad essere creativi: RIFLESSIONI. Riflessioni in senso fisico e in senso lato. Si chiede di “riflettere”, far diventare reali e percepibile un fenomeno fisico, e “far riflettere”, ragionare su temi di attualità nel mondo del design contemporaneo. Un tema che potrà essere declinato in molteplici modi a seconda dell’interpretazione che organizzatori e aderenti sapranno dare. Dieci negozi hanno aderito al concorso WINDOW SHOPPING: Arte Poli, Civico 87, Gill gioie, Grosmi, Impronta creativa, K2 Sport, La Tarantola, Spazio Querini, SpazioTre, Tendaggisti Barison. Riduttivo chiamare “vetrina” il progetto di Design degli Interni al quale stanno lavorando 10 giovani designer e una trentina di studenti dell’Istituto Malignani di Udine. La vetrina di un negozio è la sua interfaccia con il pubblico: la vendita è determinata anche dall’immagine della merce esposta e dall’impatto visivo che suscita negli acquirenti. Il merchandising oggi è diventata una branca del design, sia a livello di progettazione di display/espositori funzionali alle diverse tipologie di oggetti sia a livello di architettura d’interni. Si tratta di un vero e proprio progetto dove la creatività si deve confrontare con il marketing, le tecniche di realizzazione, il budget. Intorno a questi progetti è cresciuta la rete di adesioni che, come l’anno passato, permetterà di organizzare una rete di eventi che coinvolgerà attività commerciali e gallerie d’arte, designer e studenti. Tra gli eventi in programma ci sarà l’Oggetto Di Design Partecipato Misterioso, a cura dell’Associazione di giovani architetti A+AUD. Sarà itinerante, svelato l’ultimo giorno di UDINE DESIGN WEEK. Negozio reale/negozio virtuale è l’argomento su cui sarà incentrato il tradizionale convegno di approfondimento che verrà ospitato nel Palazzo d’Oro sede della Fondazione Friuli. E non mancherà la rassegna Design in Vetrina, dove si potranno vedere speciali lavorazioni con materiali come il mosaico e la carta, e poi musica, workshop e danza. Ospite dell’edizione 2019 sarà Giulio Iacchetti, noto designer autore di progetti come Moleskine e il cucchiaino di Grom, a cui sarà dedicata una mostra: Coltelli Inutili. Suo il gadget pensato per Udine Design Week 19 che verrà realizzato nel FabLab di Confartigianato. E presto online la call ai designer per partecipare alla mostra OPEN! Tenete d'occhio i social del MuDeFri.

Torna su
UdineToday è in caricamento