"Three the movie" al London Classic Film Festival

Ancora un festival all'estero. Quando in Friuli?

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Three the Movie continua a raccogliere consensi. Ad oggi sono 22 i premi (l'ultimo il Best Inspirational Film che si è aggiudicato una settimana fa a Vancouver), 6 le nomination e 28 le selezioni ufficiali a festival internazionali per il film friulano. Ora Three the Movie è in partenza per l'oltre Manica, ospite nella selezione finale del London Classic Film Festival. Non certo grazie al titolo, il film si connota come un progetto cinematografico internazionale, ma per le tematiche che affronta con una visione del tutto originale, una fattura professionale, cast e troupe internazionali.

È però un prodotto autoctono di questa regione, della regista e sceneggiatrice udinese Elisabetta Minen (co-regista Yassine Marco Marroccu), girato a Udine, prodotto da Artemedia di Udine e con molti talenti locali. È un personale omaggio alla città, un "disincanto poetico", una storia di finzione sull'immigrazione (e l'integrazione?) ma profondamente radicata in questo territorio, da sempre. La storia poi si "eleva" a dimensioni filosofiche, surreali e visionarie e indaga, tra sogno e realtà, l'animo umano. Il film non accede a festival regionali o nazionali, ma a quelli internazionali e porta in giro per il mondo la nostra bella città. È il caso di dirsi: ma quando questa città vorrà vederlo?

Torna su
UdineToday è in caricamento