'Assedio' , teatro urbano al parco di S.Osvaldo

Due donne, un’italiana dimenticata per sbaglio dal marito durante una vacanza, l’altra, bosniaca, con ancora vivido il ricordo delle guerre nell’ex Yugoslavia. Un incontro inatteso, nel bel mezzo del niente, di sera. Un “racconto dissacrante di una relazione possibile” durante il quale due donne si alzano in punta di piedi per guardare oltre il muro della propria storia. Tra dialoghi serrati e ironia.

“Assedio” è lo spettacolo teatrale proposto giovedì 17 luglio alle 21 nel parco di Sant’Osvaldo in via Pozzuolo 330 come ultimo appuntamento di Teatro Sosta Urbana, la fortunata rassegna organizzata dagli assessorati alla Cultura e al Decentramento nei quartieri cittadini grazie a un collettivo di professionisti del teatro coordinati dal Teatro della Sete.

In scena Serena Di Blasio e Monica Mosolo, che ormai da anni portano con successo nei teatri di tutta la regione questo divertente e allo stesso tempo toccante testo prodotto dall’Associazione Culturale ImparArti e scritto da un’altrettanto brava Barbara Bregant per la sapiente regia di Nicoletta Oscuro.

“Assedio” è la storia di un incontro inatteso. Una giovane donna, Vittoria, parte con il marito per accompagnarlo in un viaggio di lavoro, per lei una breve vacanza, in un paese tristemente famoso, di cui anni prima ha tanto sentito parlare. In un fine settimana di riposo, il marito le propone una gita in un noto santuario mariano dell’Erzegovina: Medjugorje. Vittoria accetta. Alla fine della gita, di ritorno dal santuario, durante una fermata del pullman in un’area di sosta, Vittoria si distrae. Il pullman riparte senza di lei. È rimasta da sola, nel bel mezzo del niente, di sera, con il cellulare che non “prende”.Vittoria si guarda intorno, sceglie una direzione, s’incammina, si perde…

Lo spettacolo, come tutti gli altri di TSU, è a ingresso libero e in caso di beltempo si terrà sotto gli alberi dell'area giochi del parco di Sant’Osvaldo di fronte al Chiosco, mentre in caso di maltempo presso il salone del Padiglione 21 sempre all’interno del parco. Al termine seguirà un gustoso brindisi dai sapori balcanici offerto a tutti i presenti dagli artisti.

Per informazioni è possibile contattare il PuntoInforma del Comune (0432 414717, puntoinforma@comune.udine.it) o direttamente il Teatro della Sete (338 3007500 teatrodellasete@gmail.com)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • Superbonus 110%, 3 giorni e 13 webinar gratuiti per rispondere a tutte le domande

    • Gratis
    • dal 15 al 17 aprile 2021
    • Web
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento