Quattro nuove installazioni artistiche per "Il suono in mostra", al via il 18 settembre

L’ambiente, la natura, la diversità di culture. Questi i temi trattati nelle suggestive opere sonore collocate in diversi punti della città, quattro luoghi per altrettanti artisti provenienti da Norvegia, Inghilterra, Svezia, Russia e Italia

Le installazioni artistiche

Dal 18 al 27 settembre ritorna a Udine Il Suono in Mostra, la Rassegna Internazionale di Arte Sonora che ospita artisti e compositori provenienti da tutto il mondo. Dopo l’anteprima estiva del 12 luglio 2020 con lo straordinario concerto per campane dell’artista spagnolo Llorenç Barber, l’associazione culturale Continuo di Antonio Della Marina e Alessandra Zucchi porta a Udine quattro nuovi progetti che verranno installati, e saranno fruibili gratuitamente, in altrettanti luoghi della città: la Galleria Tina Modotti (Ex Mercato del Pesce), i Giardini Del Torso (Chiostro e Laghetto), il Parco del Castello e la Galleria Spazioersetti (Viale Volontari della Libertà 43).

Le installazioni

La prima installazione è di Natasha Barrett, una delle compositrici più talentuose del panorama contemporaneo che porta la sua opera all’interno della Galleria Tina Modotti (Ex Mercato del Pesce): l’opera si intitola Sensing in the beach zone. Inglese di nascita e residente in Norvegia, la Barrett presenta una composizione che mescola elementi sonori raccolti con un meticoloso lavoro di registrazione sul campo durato diversi mesi e manipolazioni elettroniche di suoni inudibili. L’opera sarà fruibile dal venerdì alla domenica dalle 17 alle 20 (ingresso per due persone alla volta).

La seconda installazione è dell’artista bolognese Agnese Banti, giovane sound designer promossa da Tempo Reale, il centro di ricerca toscano fondato da Luciano Berio. La si potrà vivere ai Giardini Del Torso presso chiostro e il laghetto annesso. Nella sua installazione, intitolata /krəʊk/ e ispirata alle suggestioni della commedia greca di Aristofane, le rane fanno da ponte fra il mondo ordinario e quello extra-ordinario, fra il mondo dell’adesso e un mondo di un passato senza tempo. L’opera sarà fruibile tutti i giorni dalle 16 alle 20.

La terza installazione, Ljudbänken - extended, è il frutto di una collaborazione tra Spazioersetti e il centro di produzione artistica di Stoccolma Audiorama. Un oggetto di arredo urbano “aumentato”, una vera e propria panchina del suono che da progetto triennale di arte pubblica svedese approda a Udine per una nuova serie di esposizioni. L’autore delle musiche per questo “passaggio di testimone” è l’artista russo/svedese Ivan
Pavlov alias COH, (leggi ‘Son’), figura di spicco della scena elettronica sperimentale. La sua Cure for Humanity, contenuta nella panchina e che si potrà ascoltare per tutta la durata del festival, è un inno spirituale alle innumerevoli lingue del mondo e a ciò che le accomuna. Un messaggio per superare i conflitti e le incomprensioni, per la “cura dell’umanità”. La panchina del suono è stata presentata in una prima tappa in anteprima a Topolò e verrà installata nel parco del castello, luogo scelto per la sua quiete, per la vista panoramica, e per essere frequentato dai turisti. Sarà fruibile tutti i giorni dalle 15 alle 20.

Quarta e ultima installazione è di Della Marina e Zucchi alla Galleria Spazioersetti (viale Volontari della Libertà 43) che riapre i battenti durante i giorni del festival con una versione rinnovata dell’opera The Dream. The Dream è una installazione spaziale con proiezioni di suoni e immagini surround. Gli elementi che avvolgono il visitatore modificano la propria forma dissolvendosi in un continuum, un infinito passaggio di stato senza mai ripetersi. La percezione dello spazio e quella del tempo vengono a poco a poco disorientate dalle architetture illusioniste e dalla caleidoscopica mutazione armonica e cromatica. The Dream, ispirata alla Dream House di La Monte Young e di Marian Zazeela ed offerta in forma permanente a Spazioersetti, è un ambiente fatto di suono e luce, un luogo dove entrare per “mettersi in ascolto” e vivere l’esperienza di un viaggio dentro al suono in un ambiente totale. Fruibile da venerdì a domenica dalle 18 alle 21.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mille ordini a settimana: nessuno ferma più i friulani del delivery esotico

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Dati in miglioramento: oggi la decisione del governo sul nuovo colore del Fvg

  • Nuovo record di contagi in FVG, oggi 1432 nuovi positivi e 25 morti

  • Il sogno di tutte e tutti: dimagrire mangiando, niente stress con il Metodo Bianchini

Torna su
UdineToday è in caricamento