Nuova stagione per il Teatro Nuovo Giovanni da Udine: tutti gli spettacoli in programma

La stagione 2020-2021 sarà divisa in due parti. Obiettivo? Riscoprire il piacere di andare a teatro in totale sicurezza

Laura Marinoni in "Cita a Ciegas" (Elia Falaschia)

Il Teatro Nuovo Giovanni da Udine si prepara alla ripartenza. Dopo quattro mesi di chiusura a causa dell'emergenza sanitaria e la fortunata rassegna all'aperto Teatro Estate 2020, presentata la prima parte della nuova stagione 2020-2021. L'obiettivo? Riscoprire il piacere di andare a teatro in totale sicurezza.

Due tempi

La prima novità di quest'anno, dettata ancora dall'incertezza causata dell'emergenza Covid-19, è la suddivisione della 24esima stagione di prosa, musica e danza in due parti. La prima comprenderà sei spettacoli di prosa e tre di musica, oltre al saggio spettacolo della Civica Accademia d’Arte Nico Pepe, Zeus, l’Aquila e Prometeo con la drammaturgia e la regia di Claudio de Maglio, e si svilupperà nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020. In questa fase sarà possibile acquistare soltanto biglietti per i singoli appuntamenti e non abbonamenti a posto fisso, ma saranno previsti sconti particolari per l’acquisto simultaneo di ingressi a più spettacoli. Una scelta obbligata per la governance del Teatro in quanto, come disposto dalle normative attualmente in vigore in materia di contenimento del coronavirus, la sala del Giovanni da Udine potrà accogliere al massimo 650 spettatori fra platea e gallerie.

Seconda parte

La seconda parte di stagione, invece, sarà più corposa, con spettacoli di prosa, musica e lirica, e verrà annunciata nel corso dell'autunno. In quella fase saranno riproposti anche alcuni degli spettacoli di prosa e concerti annullati nella precedente stagione. Se le nuove disposizioni anticovid per il 2021 lo consentiranno, sarà possibile stipulare anche formule di abbonamento. «Partiamo consapevoli di navigare in una situazione complessa ma non ci mancano né gli stimoli né le capacità per raccogliere questa difficile sfida – spiega il presidente Giovanni Nistri –. Osserveremo scrupolosamente, come del resto abbiamo fatto anche per la stagione estiva, le normative anticovid per la sicurezza sia del pubblico che degli artisti e dei tecnici che ospiteremo nella nostra struttura: gli spazi del Giovanni da Udine per fortuna sono ampi e consentono adeguate procedure di sanificazione. Il nostro obiettivo è far sentire gli spettatori tranquilli come a casa propria, offrendo come è nostra tradizione spettacoli di artisti e musicisti fra i più apprezzati del panorama nazionale e internazionale».

Prosa

Per quanto riguarda la programmazione della prosa, saranno sei gli spettacoli proposti dal direttore artistico Giuseppe Bevilacqua: tre per la rassegna ammiraglia “Prosa” e tre per la rassegna “Tempi Unici”, per un totale di 12 alzate di sipario. «La programmazione della stagione 2020/2021 è segnata dalla contingenza epidemiologica e da una molto maggiore complessità organizzativa – spiega il direttore artistico Giuseppe Bevilacqua -. Abbiamo reagito a questo stato di cose semplificando, per la prima parte di stagione, l’offerta ma senza rinunciare alla diversificazione delle proposte per generi e temi, che rispecchia la società liquida e complessa del presente ed è espressione di un teatro popolare d’arte, quale lo spazio architettonico del Giovanni da Udine consente».

L'inaugurazione è in calendario per venerdì 9 ottobre 2020 con Dante 21 La musica dei Cieli. A seguire, la tragicomica Pazza di Chaillot (13, 14, 15 ottobre) e Cercivento (27 ottobre). Ancora, lo spettacolo Furore (10 novembre), Cita a ciegas/Confidenze fatali (24, 25, 26 novembre) e Ditegli sempre di sì (18, 19, 20 dicembre).

Musica

Saranno tre gli appuntamenti proposti per la stagione di musica firmata dal sovrintendente e direttore artistico Marco Feruglio. «La situazione particolare che stiamo vivendo e che comprensibilmente rende complessa l’esibizione di orchestre numerose per le normative anticovid ci ha stimolato nella ricerca di appuntamenti diversi da quelli sinfonici – spiega il direttore artistico Marco Feruglio -. Proporremo dunque due concerti in forma di recital pianistico, formula che avevamo un po’ trascurato negli ultimi tempi, e l’immancabile concerto di San Silvestro, fiduciosi di incontrare ancora una volta il favore del nostro affezionato pubblico».

L'apertura (sabato 17 ottobre) sarà affidata al debutto di Beatrice Rana in un concerto realizzato in collaborazione con l’Accademia di studi pianistici “Antonio Ricci”. I due giovani e talentuosi pianisti olandesi Lucas e Arthur Jussen saranno invece i protagonisti del secondo recital in programma lunedì 14 dicembre. Chiuderà la prima parte della programmazione l’irrinunciabile concerto della Strauss Festival Orchester Wien atteso, come è consuetudine, per il 31 dicembre.

Altri eventi

Non mancheranno anche per questa prima parte di stagione gli appuntamenti di Casa Teatro, sempre molto apprezzati e seguiti dal pubblico che, attraverso il dialogo e l’ascolto, si propongono come stimolo alla riflessione sui temi trattati negli spettacoli di prosa. Come tradizione, gli incontri saranno affiancati da occasioni di apertura ad altri protagonisti della scena culturale del territorio, come l’Università di Udine e la Società Filosofica Italiana. Fra gli Speciali Casa Teatro, si segnalano, in data da definire, l’incontro incentrato al Parco d’arte della Braida Copetti a Leproso di Premariacco con i protagonisti dello spettacolo Dante 21 La musica dei Cieli e Domenico De Martino, esperto di Filologia dantesca, e Oltreconfine a cura di Francesco Accomando, resoconto di un progetto pluriennale sulla Grande Guerra in Friuli.

Anticipazioni

Come già detto, nella seconda parte di stagione, sono in programma i recuperi di alcuni spettacoli di prosa e concerti annullati nel precedente cartellone. Si tratta di: Solo di Arturo Brachetti (27 e 28 febbraio 2021); Orgoglio e pregiudizio di Antonio Piccolo; Arsenico e vecchi merletti con Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini. Ritorno annunciato, per quanto riguarda la musica, anche per Sir John Eliot Gardiner con il Monteverdi Choir, attesi entrambi a primavera 2021. Il debutto dell’opera lirica Le nozze di Figaro nella nuova produzione del Teatro Nuovo Giovanni da Udine, è infine previsto per maggio 2021.

In sicurezza

Tutti gli ambienti del Teatro vengono regolarmente sanificati per garantire la massima sicurezza agli spettatori. Saranno in funzione all’ingresso del teatro un termo scanner per il rilevamento della temperatura e diverse postazioni per l’igienizzazione delle mani. L’uso della mascherina e il distanziamento di un metro fra le persone saranno obbligatori fino a nuove disposizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Biglietti e abbonamenti

Dal 22 settembre 2020 sarà possibile acquistare le prevendite dei biglietti (dal 22 al 26 settembre prevendita riservata agli abbonati alla Stagione 2019/2020). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Coronavirus: 90 nuovi casi, tre decessi, due focolai a Martignacco e Gradisca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento