Vita e morte spiegate ai bambini attraverso uno spettacolo teatrale

Ci sono argomenti tabù che fanno parte delle nostre esistenze e dai quali si tengono lontani soprattutto i bambini. Oggi andrà in scena uno spettacolo che ci aiuta ad affrontarli

Quante volte, prima di intavolare un discorso che riguardasse la morte o la separazione, gli adulti si sono ben guardati attorno sperando non ci fossero orecchie di bambini tesi ad ascoltarli? Troppo spesso taluni argomenti sono stati considerati tabù, con l'idea certo di preservare la purezza del pensiero dell'infanzia, senza tener conto che certe tematiche fanno parte delle nostre esistenze al pari di tante altre. È da questi presupposti che è nato lo spettacolo teatrale "Dall'altra parte", che andrà in scena questo pomeriggio in replica la sera all'interno del Parco di Sant'Osvaldo, a Udine, per il Lunatico Festival.

Lo spettacolo

Attraverso questo spettacolo verranno date agli spettatori alcune suggestioni riguardo alla vita, la morte, la seprazione e la lontananza. Se i bambini (o chiunque vi assista) vorranno fare delle domande, saranno liberi di porle apertamente. In questo senso lo spettacolo è pensato per i bambini ma non solo: gli adulti recepiscono dei messaggi diversi, affrontando le stesse tematiche dal loro punto di vista. Lo spettacolo è a pianta circolare, gli spettatori sono quindi seduti in cerchio intorno alla scena e assisteranno anche alle musiche dal vivo di Leo Virgili. Attraverso i loro corpi e alcuni materiali tra cui la terra, le due attrici in scena racconteranno i legami che fanno parte dei tabù della nostra contemporaneità, non sempre attraverso una vera e propria narrazione verbale, ma soprattutto con suggestioni e gesti che suggeriscono il senso della distanza e del lutto, ispirando quelle domande che in molti si pongono ma in pochi hanno il coraggio di fare.

Tutte le info

Lo spettacolo si svolgerà mercoledì 10 luglio alle ore 18.30 (prova aperta) e alle ore 20.30 presso la Comunità Nove al Parco di Sant'Osvaldo. Con terra, poesia, musica e azioni si raccontano quei legami che vivono anche dall’altra parte. Il ciclo della vita e della morte si presenta in un grande cerchio che siamo chiamati ad abitare. Produzione di Associazione 0432 e ScarlattineTeatro_Campisirago Residenza. Musiche dal vivo di Leo Virgili. Testo originale di Giusi Quarenghi

Per assistere

Essendo il numero di posti limitato, è necessario prenotarsi chiamando il 342 8754431 o scrivendo alla mail agricolturasociale@coopcosm.it. Lo spettacolo è gratuito.

Potrebbe interessarti

  • Cosa fare a Ferragosto a Udine e dintorni

  • Aloe vera: tutti i benefici della super pianta

  • Leva militare: come funziona a Udine

  • Lanterne in giardino: alcune idee per la casa

I più letti della settimana

  • Ritrovata Lorena in uno stavolo di montagna: è viva ma semi incosciente

  • Lignano, chiamano il taxi ma arriva qualcun altro

  • Incidente mortale in autostrada, perde la vita una donna

  • Paularo, dopo una settimana l'uomo scomparso è tornato a casa

  • Si distendono a terra aspettando le auto mentre l'amica li filma, ragazzini rischiano l'investimento

  • Ruba un'auto, sperona i carabinieri e poi cerca di rubargli la pistola, arrestato

Torna su
UdineToday è in caricamento