Sagra delle patate a Godia: gnocchi, frico e musica

E siamo a trentotto: dopo il successo del 2013, con oltre 15.000 porzioni di gnocchi distribuite, torna anche quest'anno la Sagra delle patate di Godia. Dal 29 al 31 agosto e dal 5 al 7 settembre, 200 volontari di ogni età cucineranno con maestria piatti a base non solo della rinomata varietà locale di patate - portate letteralmente dal campo alla pentola -, tra cui i celebri gnocchi lavorati a mano, ma anche di carne rigorosamente "made in Fvg" dagli allevamenti di Corte Friulana: azienda che fornirà anche i premi della sempre apprezzata pesca gastronomica, insieme ad altre eccellenze locali come Tosolini e Nonino per grappe e affini. Il tutto condito da birra e vini altrettanto friulani: la Chiara Pilsen e la Rossa Vienna di Zahre, birrificio emblema di Sauris, e i vini del Collio dell'azienda agricola Bodigoi Nicola. Prodotti dunque di alta qualità, offerti a prezzi a prova di crisi.

Ma la Sagra di Godia non è solo enogastronomia: è infatti in cartellone un ricco programma di concerti, mostre, concorsi, laboratori e attività ricreative. Il centro parrocchiale - sempre aperto negli orari di sagra - ospiterà la mostra fotografica "Le operose rogge di S. Osvaldo" di Michela Bonan, la rassegna di quadri d'autore di Nello Bettuzzi, e il laboratorio di ceramica per ragazzi "Ceramicando". Domenica 31 verrà allestito dai ragazzi un mercatino di giocattoli, e sabato 6 alle 9.30 partirà la caccia al tesoro "Tra Godie e la Tôr". Inoltre anche quest'anno verrà proposto il concorso fotografico "Immortala gli angoli più suggestivi della città di Udine e delle sue frazioni", rivolto a ragazzi e adulti, e quello di disegno per bambini "Angoli di paradiso in periferia" (regolamento disponibile sul sito e sulla pagina Facebook della Sagra). Spazio ai bambini anche con "Stefi la truccabimbi", che nella mattinata di domenica 31 e domenica 7 divertirà i più piccoli con i suoi colori e pennelli.

Assai ricco anche il panorama musicale: la serata di apertura è riservata al celebre trio "Frizzi Humpty Tonazzi", ma nelle varie giornate si passerà dal flamenco di Juan Garrido grazie al contributo dell'associazione "Viento Flamenco" alle serate danzanti con "Obiettivo Musica", "Stefano e i Nevada" e "Gli Squali", alle note coinvolgenti di "Franco Funky Big Band", con la chicca finale della prima rassegna internazionale di fisarmonicisti "Alpe Adria" domenica 7 alle 16.

Da non dimenticare le celebrazioni religiose di domenica 7, sempre molto sentite e partecipate dalle comunità di Godia e Beivars: la messa in onore del patrono S. Antonio alle 10.30 sarà seguita dalla processione accompagnata dalla filarmonica di Povoletto, che si esibirà al termine in un piccolo concerto.

L'inaugurazione ufficiale, dopo l'apertura dei chioschi alle 17, si terrà sabato 29 alle 19, alla presenza della autorità locali.

Ad organizzare la Sagra - con il patrocinio del Comune di Udine - sono le parrocchie di San Giovanni Battista di Godia e di San Giacomo di Beivars, insieme all'Asd Fulgor, il gruppo alpini, i donatori di sangue, il gruppo anziani, il gruppo giovani, e i comitati dei genitori della scuola d'infanzia Gabelli e della scuola primaria Mazzini. «Siamo partiti con una griglia messa contro un muro - ricorda il presidente del Comitato Festeggiamenti, Franco Tonutti - ed ora è incredibile vedere quanto siamo cresciuti. Lo spirito, però, è rimasto sempre lo stesso». Spirito che, scherza il presidente, è simboleggiato anche dal tradizionale concorso "La patata più pesante", che anche quest'anno - domenica 31 alle 11.45 - vedrà competere gli agricoltori locali con i loro capolavori di almeno 700g.

La Sagra di Godia vi aspetta quindi da venerdì 29 a domenica 31 agosto e da venerdì 5 a domenica 7 settembre.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento