"Nati in casa" proiettato a L'Angolo Rotondo

Attendere. Con pazienza. Senza fare null'altro se non centrarsi su di sé, ascoltando il dolore, guardandolo come una guida sicura che porta alla nascita del proprio bambino. Un modo di partorire quasi dimenticato che ha lasciato il posto alla fretta ed alla concitazione, che ha abbandonato la fiducia nel corpo della donna per la paura dell'imprevisto. Il parto è un evento che non può essere incasellato, inquadrato, modellato all'interno di protocolli ospedalieri che possono essere indossati senza creare scompiglio solamente da poche, pochissime, donne. Il parto non può essere governato

"Nati in casa", con un linguaggio semplice ed immediato, permette di cogliere il divario tra la realtà di un tempo, in cui partorire tra le mura di casa era la norma, ed il mondo attuale, nel quale la medicalizzazione ha invaso il campo del parto fisiologico.

Siamo davvero sicuri che ciò abbia portato benefici? Partorire in casa si può? È sicuro? Quali le differenze con un parto ospedaliero? Saranno presenti Elena Petris, educatrice perinatale, e Chiara Tosolini, ostetrica.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • I“Maestri” in mostra a Illegio 

    • dal 12 maggio al 6 ottobre 2019
  • A Illegio è l'anno dei "Maestri": c'è anche Picasso

    • dal 12 maggio al 6 ottobre 2019
    • Casa delle esposizioni
  • Alla scoperta del bunker sotto il castello di Udine grazie alla mostra After Hiroshima

    • Gratis
    • dal 21 al 22 settembre 2019
    • Rifugio antiaereo - bunker del Castello di Udine
  • Castelli aperti in Friuli: l'elenco completo dei manieri visitabili

    • dal 5 al 6 ottobre 2019
Torna su
UdineToday è in caricamento