menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Crescere leggendo": al via il progetto di promozione della lettura

L'iniziativa è promossa dalle biblioteche del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con numerosi partner, tra cui Damatrà, l'associazione 0432, l'Ente Regionale Teatro e la scrittrice Chiara Carminati

Esiste una relazione immediata tra un ambiente educativo ricco di storie e di libri e la crescita di lettori entusiasti e non occasionali. È con questa convinzione che l’Associazione Italiana Biblioteche del Fvg, in stretta collaborazione con la Cooperativa Damatrà di Udine, lancia la nuova edizione di  “Crescere leggendo”, progetto integrato di promozione della lettura sostenuto dalla Regione e realizzato in collaborazione con una nutrita cordata di partners: Associazione culturale 0432, Ente regionale teatrale del Fvg, la scrittrice Chiara Carminati (vincitrice Premio Andersen 2012), i narratori Roberto Anglisani e Livio Vianello e il supporto tecnico di SAF Autoservizi. Tra le novità di quest’anno, il progetto si arricchisce di un logo speciale realizzato dalla giovane illustratrice Sara Codutti e dell’ingresso della Biblioteca centrale Sre?ko Vilhar di Capodistria (Slo).

Un’iniziativa importante che grazie all’attenzione dell’Assessorato regionale all’istruzione copre l’arco di tre anni scolastici 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014 – ha spiegato  Mara Fabro della Cooperativa Damatrà -, per diffondere sul territorio un progetto integrato di promozione della lettura in continuità con l’ormai consolidato Nati per Leggere. La lettura precoce è riconosciuta dalla letteratura scientifica internazionale come attività che facilita i processi di sviluppo cognitivo e relazionale”. “Autorevoli esperti – ha proseguito Fabro – sottolineano come oggi quasi tutti i Paesi europei si stiano confrontando con un allarmante fenomeno: quasi il 20% degli adolescenti – ha aggiunto - ha infatti seri problemi con la lettura e la comprensione dei testi. Progetti come Crescere Leggendo, basati sulla sinergia di scuole, biblioteche, famiglie e operatori culturali si pongono l’obiettivo di contrastare questa tendenza a partire dalla convinzione che leggere sia per tutti, ciascuno a suo modo”.

Coordinata da Damatrà e realizzata in collaborazione con 120 biblioteche e altrettante scuole dell’intero territorio regionale, l’iniziativa si rivolge a bambini e ragazzi tra i 6 e gli 11 anni d’età. Per l’anno scolastico 2012-2013 ne sono coinvolti 6.000 in 120 comuni del Friuli Venezia Giulia. La nuova edizione (con 300 iniziative) è stata presentata oggi (30 ottobre 2012) nella sede della Regione a Udine alla presenza dell’assessore regionale all’Istruzione Roberto Molinaro, della curatrice del progetto per Damatrà, Mara Fabro, della presidente all’Aib-Fvg Cristina Marsili, di Silvia Colle dell’Ert, del direttore della Biblioteca di Capodistria Igor Markovic, e di Barbara Migotto dell’editrice Salani.

“E’ un’iniziativa importante – ha sottolineato l’assessore Molinaro – che sarà una delle poche ad avere continuità nel bilancio regionale 2013. Siamo in una situazione delicata in quanto a risorse – ha aggiunto –, ma abbiamo deciso di mantenerla perché è nell’interesse di tutti e supporta l’azione educativa, con un radicamento territoriale esemplare”. Cristina Marsili presidente dell’Aib Fvg, ha sottolineato come Crescere Leggendo sia riuscito a colmare il vuoto creato nella fascia d’età immediatamente successiva a Nati per Leggere (0-6 anni), sviluppando sul territorio regionale dei presidi strutturati che coordinano una serie di attività dedicate alla fascia d’età 6-11 anni. “L’estensione del progetto sul tutto il territorio regionale, l’elevato numero di scuole, biblioteche, operatori culturali coinvolti – ha spiegato Marsili – sono la testimonianza più significativa del successo e dell’interesse che questo progetto ha suscitato sia per i contenuti, sia per la fascia d’età coinvolta”.

Importanti inoltre risultano le ricadute sullo sviluppo e le attività delle biblioteche. “Progetti come Crescere Leggendo – ha evidenziato infatti Marsili – rendono quanto mai vive e attive le nostre biblioteche, ed è proprio pensando a questa vivacità e alla consapevolezza del proprio ruolo che l’AIB ha deciso di dar vita alla Giornata nazionale delle biblioteche, denominata Bibliopride che si è svolta in tutta Italia dall’8 al 14 ottobre”. Marsili ha poi annunciato contatti proficui con l’Ufficio scolastico regionale per un protocollo d’intesa e un sondaggio sulle biblioteche scolastiche. E’ intervenuto anche l’assessore alla Cultura del Comune di Udine Luigi Reitani, evidenziando “il ruolo strategico della lettura che è sinonimo di formazione” e ha ribadito l’importanza di presidi strutturati e fondanti sul territorio come le biblioteche, i musei e i teatri, a fronte di eventi culturali “effimeri” andati in crescendo negli ultimi due decenni. Barbara Migotto della Salani si è complimentata per un progetto che “ha la capacità di riunire così tanti intelletti”.
Dopo Gianni Rodari, Italo Calvino e i “raccoglitori di storie”, questa edizione di “Crescere Leggendo” sarà dedicata ai 150 anni della casa editrice Salani, che dalla “Biblioteca dei miei ragazzi” a “Gl’Istrici” ha trasformato la visione dei lettori e della letteratura per ragazzi in Italia. Al via nel mese di ottobre 2012, il progetto proseguirà fino al maggio 2013, “quando, grazie all’attenta e disponibile collaborazione della casa editrice  – ha spiegato Mara Fabro – daremo vita al Festival di Crescere Leggendo dedicato alla letteratura bambina”.

Nato sulla scorta della fruttuosa e ultradecennale esperienza vissuta a livello nazionale con “Nati per leggere”, il progetto “Crescere leggendo” (che ha durata triennale), si pone l’obiettivo di far durare alcune buone pratiche come ad esempio la lettura ad alta voce e la narrazione in ambito familiare, scolastico ed extrascolastico, anche quando i bambini intraprendono l’impegnativo cammino che li porterà alla lettura autonoma. Si punta a dare vita ad un ambiente educativo ricco di storie e di libri, capace di nutrire l’immaginazione e di formare cittadini di domani competenti e critici.

Come nei progetti precedenti, anche questa edizione di “Crescere Leggendo” punta a promuovere una molteplicità di esperienze di lettura, dando spazio agli scambi, alla rete e alla multimedialità. In programma laboratori e incontri di promozione della lettura rivolti alle classi della scuola primaria, e nell’ottica della continuità educativa, anche alle classi del 1° anno della scuola secondaria di primo grado; laboratori e incontri rivolti alle famiglie e all’utenza libera; spettacoli teatrali legati al tema del leggere e del raccontare; incontri con l’autore; moduli formativi e tavole rotonde sulla letteratura per ragazzi rivolti a bibliotecari, educatori, docenti, lettori volontari, genitori. Tra le iniziative: il Laboratorio Biografico dedicato alla storia di Adriano Salani Editore; il ritorno dei viaggi del Filobus n. 75., grazie alla preziosa collaborazione di Saf Autoservizi, a cura dell’Associazione culturale 0432; “Rimbambelle _ A passo d’Istrice”, laboratori di lettura per le classi a cura di Chiara Carminati, in collaborazione con ERT- Teatro&Scuola, finalizzati alla produzione di una trasmissione radiofonica; “Tutti d’un fiato”, letture dei grandi classici Salani a cura di Roberto Anglisani accompagnato dalla musica dal vivo di Francesco Bertolini. Sempre dal catalogo Salani, Livio Vianello leggerà “La fabbrica di cioccolato” di R. Dahl, accompagnato da Oreste Sabadin al clarinetto.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento