Eventi

In 20 mila a Udine tra giugno e luglio per la programmazione estiva

Cigolot: "Il 2021 delinea uno scenario di ripresa, ma è doveroso mantenere la massima prudenza e ricordare che, in ogni caso, nessuno può prescindere da un rispetto rigoroso e puntuale delle normative vigenti"

Quasi 20mila presenze registrate in un totale di 242 eventi tra giugno e luglio a Udine, organizzati da 52 realtà che operano nel mondo della cultura e dello spettacolo. Numeri che raddoppiano, avvicinandosi al tetto delle 40mila unità, e ai 390 eventi, considerando le proiezioni cinematografiche al Giardino ‘Loris Fortuna’, i 10mila spettatori raggiunti dal ‘Far East Film Festival’, organizzato per la prima volta dal CEC a fine giugno, gli oltre 6mila spettatori registrati al Festival ‘Vicino/Lontano', anch'esso trasferito ai primi di luglio, e le 3mila presenze agli spettacoli organizzati dal Teatro Nuovo Giovanni da Udine nella sua rassegna estiva.

L’assessore Fabrizio Cigolot ha voluto fare un bilancio di mezza estate: “I riscontri numerici delle presenze di giugno e luglio sono lusinghieri, soprattutto se contestualizzati. L’effetto della pandemia ha inferto colpi pesanti a questo settore, messo quasi in ginocchio nel 2020. Il 2021 delinea uno scenario di ripresa, ma è doveroso mantenere la massima prudenza e ricordare che, in ogni caso, nessuno può prescindere da un rispetto rigoroso e puntuale delle normative vigenti per quanto attiene agli eventi pubblici. Questi numeri devono essere interpretati secondo una chiave di lettura corretta e consapevole e, in questo senso quel che va sottolineato, non è il dato complessivo, quanto il gradimento riservato dai cittadini ad un cartellone ampio e diversificato, interamente proposto, gestito e realizzato dalle organizzazioni del nostro territorio”. Ancora Cigolot: “Si tratta di realtà che stanno affrontando un fardello organizzativo letteralmente imprevedibile fino al febbraio del 2020 e che devono scontare pesanti limitazioni di pubblico. Nonostante questi disagi, il livello qualitativo degli spettacoli è elevato, come testimonia il sold out di molti appuntamenti, specie musicali".
 
Secondo Cigolot “è importante rimarcare come il Comune di Udine abbia sostenuto questo calendario con un contributo di 250mila euro e mettendo a disposizione gratuitamente palcoscenici per incontri realizzati nella piazza del Castello, in piazza Libertà, in piazza del Lionello, in piazza Venerio e, di recente, nella corte Morpurgo. Ricordo altresì che gli spettacoli non si sono svolti solo nel centro storico, ma anche nei quartieri”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 20 mila a Udine tra giugno e luglio per la programmazione estiva

UdineToday è in caricamento