Remo Anzovino presenta a Udine l'album 'L'alba dei Tram'

Remo Anzovino ph Gianluca Moro

“Ho immaginato un racconto sonoro, un percorso musicale e ad ogni fermata di questo tram, un passaggio della vicenda pasoliniana che più mi ha emozionato, abbinandolo a una mia musica che, a suo tempo, è nata sotto la stessa influenza” ha dichiarato il pianista compositore Remo Anzovino parlando de “L’Alba dei Tram”, il suo progetto speciale per rendere omaggio al più grande intellettuale del 900 italiano e non solo, Pier Paolo Pasolini.

Anticipato da “L’Alba dei Tram – canzone per Pasolini” – una canzone per voce, pianoforte, viola solista e orchestra d'archi con i versi scritti da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro e interpretati dall’intensa e profonda voce di Mauro Ermanno Giovanardi con uno dei più grandi solisti classici al mondo, Danilo Rossi, prima viola dell'Orchestra de La Scala Milano e l’Orchestra d’Archi Italiana, diretta dal Maestro Stefano Nanni – nei giorni scorsi è uscito in tutti i negozi di dischi e negli store digitali l’album “L’Alba dei Tram” (Incipit Records/Egea Music), che mercoledì 18 novembre verrà presentato dal vivo a Udine, alle ore 19:00 all’Osteria Al Toscano di via Poscolle. Una serata speciale tra musica e parole che si aprirà con le letture del poeta Claudio Visentini e proseguirà con il dialogo tra Anzovino e il giornalista Tommaso Cerno, alternato all’esecuzione dal vivo di alcuni brani del disco in una formazione inedita davvero d’eccezione: Anzovino sarà difatti accompagnato dal fratello Marco Anzovino alle chitarre e percussioni e da Massimo Moriconi.

Il disco si apre con la canzone “L’Alba dei Tram” e si chiude con la sua versione strumentale, intitolata “Inilosap” pensando al nome del poeta al contrario, come se riavvolgendo la pellicola della sua vicenda intellettuale e umana il film restasse ogni volta ancor più intatto e più potente. Nel mezzo tante tappe che hanno caratterizzato la storia di Pasolini abbinate a delle musiche di Anzovino nate a suo tempo sotto la stessa influenza.

Le musiche raccolte nell’album “L’Alba dei Tram – dedicato a Pasolini” sono state usate per la colonna sonora di “Pasolini, maestro corsaro”, il docufilm curato dalla giornalista Emanuela Audisio, prodotto da Repubblica e Sky Arte, andato in onda in prima tv lo scorso 2 novembre, il giorno del 40esimo anniversario della scomparsa del Poeta, e ancora disponibile online su Repubblica.it. Il disco è inoltre impreziosito da una copertina davvero unica con uno scatto capolavoro – che immortala Pasolini all’alba – del Maestro Dino Pedriali, il celebre autore di tutti gli scatti negli ultimi giorni di vita di Pasolini, definito dalla critica il “Caravaggio della fotografia del Novecento” e da un libretto contenente i commenti dei giornalisti Tommaso Cerno, Jonathan Giustini e di Angela Felice, la direttrice del Centro Studi Pasolini.

“Questo mio piccolo lavoro non ha nessuna pretesa di esaustività né tantomeno di spiegare Pasolini – afferma il pianista compositore Remo Anzovino –  Questo, naturalmente, è un compito degli studiosi. Sono solo un musicista, che appartiene a questo tempo, devoto a quel pozzo senza fondo di libertà e rigore del pensiero, al lascito incommensurabile di ogni suo scritto, di ogni suo fotogramma. Questo disco è solo un insieme di immagini, che spero possano scaturire dai suoni e possano stimolare a rileggere o – per i più giovani – scoprire per la prima volta pagine universali dalla forza dirompente, ancora oggi, e forse ancora più oggi, indispensabili.” 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Antichi abitatori delle grotte in Friuli

    • dal 3 marzo 2021 al 25 febbraio 2022
    • Castello di Udine
  • Udine, la città inquieta, prosegue l'esperienza teatrale del Css. Promozioni fino al 3 dicembre

    • dal 11 novembre 2020 al 30 aprile 2021
    • Centro storico
  • La Fondazione de Claricini "mette in luce" Dante, un anno di eventi in tutto il Friuli

    • dal 25 marzo al 30 dicembre 2021
    • villa de Claricini (Bottenicco di Moimacco), Udine, Pordenone, Cividale, Tolmino
  • "Teatro in direttissima", nasce la stagione degli spettacoli sui palcoscenici virtuali

    • Gratis
    • dal 25 gennaio al 15 giugno 2021
    • pagina Facebook Palcoscenico Fita-Uilt
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    UdineToday è in caricamento