Patrie Furlane all’inaugurazione del monumento di Cervignano ai caduti friulani austro-ungarici

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Una delegazione del Movimento Patrie Furlane composta dai rappresentanti delle sezioni del Friuli Centrale e Friuli Occidentale, ha partecipato sabato 14 maggio all'inaugurazione del Monumento ai soldati friulani caduti nella prima guerra mondiale, combattendo nelle fila dell'esercito Austro-Ungarico. E' stato un momento commovente e partecipato da cittadini e autorità, in cui si è finalmente iniziato il percorso di riconoscimento dei tanti soldati friulani che, per il momento storico, si trovavano al di là del confine italiano e, come leali cittadini, hanno servito il loro Stato. Il Movimento Patrie Furlane è stata l'unica entità politica in Friuli e in Italia che ha chiesto alle istituzioni regionali e ai Comuni, il cui territorio era allora compreso all'interno dei confini Imperiali, di attivarsi affinché nel centenario dalla Grande Guerra venga riconosciuta la medesima e doverosa dignità anche a questi soldati, ponendo nelle piazze pubbliche una targa con i nomi dei propri caduti friulano-imperiali. Lo abbiamo fatto mediante un Ordine del Giorno presentato in Consiglio Provinciale a Udine dal nostro Consigliere Federico Simeoni, votato a maggioranza, in cui si demandava al Presidente Fontanini di attivarsi presso la Regione e le Istituzioni locali affinché si arrivasse a tale gesto umano, riconoscendo ai soldati di entrambi gli schieramenti pari dignità e riconoscimento storico. La cerimonia di Cervignano viene da noi considerata come un primo passo in questa direzione e, insieme ai Comitati promotori, ci adopereremo per portare a compimento questa doverosa opera di civiltà e rispetto nei confronti di questi nostri "fratelli dimenticati" e verso le loro famiglie, anche contro ogni inutile ed in tali momenti addirittura offensiva presa di posizione di qualche "personaggio", privo di ogni sensibilità storica e culturale. Movimento Autonomista PATRIE FURLANE Le sezioni Friuli Occidentale e Friuli Centrale

Torna su
UdineToday è in caricamento