A Palmanova arrivano i Nomadi, la storia della musica

Si avvicina il terzo appuntamento con la rassegna Estate di Stelle a Palmanova, contenitore musicale e culturale della città stellata patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco. Venerdì 7 agosto, a essere protagonista sul palco di Piazza Grande saranno i Nomadi, la band più longeva della musica italiana, fondata nel 1963 da Beppe Carletti e Augusto Daolio, gruppo che ha all’attivo ben 83 dischi fra album in studio e raccolte e migliaia di concerti live in tutta Italia. I biglietti per il concerto sono ancora in vendita su Ticketone e lo saranno anche alla biglietteria dello spettacolo (posta in Borgo Aquileia così come anche l’unico ingresso al concerto) a partire dalle 18.30. Porte aperte al pubblico dalle 19.30 e inizio concerto previsto per le 21.30. Info su www.azalea.it .

La storia

I Nomadi vengono fondati nel 1963, da Beppe Carletti e Augusto Daolio, in un periodo in cui nascevano, a ritmo frequentissimo, centinaia di gruppi musicali, accomunati dalla voglia di esprimere sensazioni, pensieri ed insoddisfazioni dei giovani della nuova generazione, la prima del dopoguerra. Il nome fu scelto un po' per caso ma forse anche un po' per destino: la loro l'attività tocca capillarmente numerose località d'Italia, anche nei piccoli paesi della provincia, ed è scandita ad una media di 90 concerti all’anno, capaci di conquistare un pubblico transgenerazionale, unendo i padri ai figli, i nonni ai nipoti. “Il Popolo Nomade” rappresenta da sempre il settimo componente del gruppo: 100 fan club sparsi in tutta Italia, migliaia di fan in ogni angolo della penisola. Ed è proprio grazie al sostegno di queste persone che l'attività musicale è affiancata dall'impegno umanitario, la raccolta fondi e i numerosi viaggi nelle aree critiche del mondo come ambasciatori di Pace e Solidarietà. La band più longeva d’Italia porta in giro da 57 anni la storia della musica. Sul palco di Palmanova il pubblico potrà ascoltare tutti i grandi successi della carriera della band, tra cui “Ma noi no!”, “Noi non ci saremo”, “Gli aironi neri”, “Ho difeso il mio amore”, “Dio è morto”, “Canzone per un’amica”, “Io vagabondo” e molti altri ancora.

I prossimi

Fra i prossimi concerti della rassegna Estate di Stelle troviamo quelli di Max Gazzè (9 agosto inserito nel calendario di Onde Mediterranee Festival), 6 Pence Queen Tribute (12 agosto), Rino Gaetano Band (4 settembre inserito nel calendario di Giais on the Rock), PFM Canta De André (5 settembre) e Beatrice Venezi in Opera (7 settembre inserito nel calendario di Nei Suoni dei Luoghi). Biglietti in vendita su www.azalea.it .  

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Folkest 2020: tre concerti in provincia di Udine per il weekend

    • oggi e domani
    • dal 19 al 20 settembre 2020
    • Vergnacco, Flaibano e Sauris
  • Elisa in concerto a Udine: il compenso andrà ai suoi musicisti e alla sua crew

    • 3 ottobre 2020
  • "Percoto Canta - Special Edition": ospiti di livello nazionale per la 33esima edizione

    • 3 ottobre 2020
    • Teatro Nuovo Giovanni da Udine

I più visti

  • "Laguna d'autunno 2020", alla scoperta delle riserve naturali di Marano Lagunare

    • dal 13 settembre al 18 ottobre 2020
  • Notti d'estate alla Riserva naturale regionale del lago di Cornino, al via gli eventi

    • dal 18 luglio al 31 dicembre 2020
  • "Angiolino": Villa Manin inaugura la prima mostra post-covid

    • Gratis
    • dal 27 giugno al 27 settembre 2020
    • Villa Manin di Passariano
  • Rivolto-Piancavallo, tappa numero 15 del Giro d'Italia

    • 18 ottobre 2020
    • Aerobase
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    UdineToday è in caricamento